Tag Archives: chimica

Compiti 2a C 5-12-18

Costruisci le molecole

Per allenarti in vista dell’interrogazione sulla scrittura della formula chimica delle molecole, puoi utilizzare questo programmino, scritto in linguaggio Java. Si tratta di un file da scaricare sul tuo computer, per aprire il quale è necessario che tu abbia prima installato Java. Se non l’hai già installato, puoi scaricarlo da questo sito: https://www.java.com/it/download/

Ricordati che, oltre a questo, hai anche alcune pagine sul libro da studiare: da pagina 80 a pagina 85.

Costruisci una molecola

 
Clicca per scaricare

 

Compiti 2a C 14-11-18

Video sull’atomo

Guarda i seguenti video, scegliendo i sottotitoli che preferisci.

Guardali anche più di una volta, finché ti senti in grado di rispondere alle seguenti domande:

  • Chi fu il primo a dimostrare (matematicamente) l’esistenza degli atomi? In che anno ciò avvenne?
  • Che cos’è il moto browniano?
  • Che cosa significa etimologicamente “atomo”?
  • Quali sono le tre particelle subatomiche fondamentali?
  • Quali particelle subatomiche stanno nel nucleo dell’atomo e quali no?
  • Che cosa in un atomo determina di che elemento (ossia di che sostanza semplice) si tratta?
  • Tutti gli atomi di uno stesso elemento (ossia di una stessa sostanza semplice) hanno lo stesso numero di protoni?
  • Qual è la funzione fondamentale dei neutroni nel nucleo di un atomo?
  • Due isotopi hanno lo stesso numero di protoni? Hanno lo stesso numero di neutroni?
  • Quanto grande è un atomo?
  • Quanto denso è il nucleo di un atomo?

Just How Small is an Atom? – Jonathan Bergmann – TED-Ed

The Nucleus: Crash Course Chemistry #1

Compiti per il 10 ottobre 2018, 2ª C

Struttura degli elementi chimici

Allenati con il sito Build an atom sulla struttura dell’atomo, il numero di massa e il numero atomico,.

In classe abbiamo utilizzato insieme le prime due sezioni di questo sito, quella che puoi raggiungere cliccando sull’icona sotto la quale è scritto “Atomo” e quella che puoi raggiungere cliccando sull’icona sotto la quale è scritto “Simbolo”. Attento: dalla prossima volta potrai essere interrogato con unq qualsiasi delle attività raggiungibili cliccando sull’icona sotto la quale è scritto “Gioco”!

 

 

 

 

Compiti per il 1° ottobre 2018, classe 2ª C

Struttura degli elementi chimici

Allenati con il sito Build an atom sulla struttura dell’atomo, il numero di massa e il numero atomico.

In classe abbiamo utilizzato insieme la prima parte di questo sito, che puoi raggiungere cliccando sull’icona sotto la quale è scritto “Atomo”.

 

 

 

 

Chimica o magia?

Materiale necessario

  • 3 bottigliette da mezzo litro di plastica, trasparenti e senza etichetta
  • circa 10 g di lievito di birra fresco
  • un cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 100 ml di aceto bianco
  • 100 ml di acqua ossigenata (a 10 volumi)
  • un bastoncino in legno per spiedini
  • 1 cucchiaino
  • 1 accendino

Istruzioni

Attenzione: l’esperimento deve essere eseguito su un piano di lavoro privo di oggetti infiammabili (libri, carta, giornali, legno o qualsiasi altra cosa che possa incendiarsi); se avete i capelli lunghi, legateli accuratamente.

Su una bottiglietta scrivete una bella A (come acqua, per distinguerla facilmente dalle altre) e riempitela di acqua. Lasciate questa bottiglietta aperta. Vi potrà servire per pegnere il fuoco in caso di emergenza.

Posizionate sul tavolino degli esperimenti le altre 2 bottigliette allineate e distanziate.

Nella prima bottiglietta mettete l’acqua ossigenata a 10 volumi; tappate. Sbriciolate il lievito di birra, versatelo nell’acqua ossigenata; tappate. Agitate leggermente, giusto per far sciogliere il lievito, con piccoli movimenti rotatori.

Nella seconda bottiglietta mettete l’aceto e il bicarbonato; versatelo poco per volta, per evitare la fuoriuscita immediata della schiuma effervescente. Chiudete la bottiglia.

Osservate bene entrambe le bottiglie.

Adesso apritele, facendo molta attenzione: i tappi potrebbero fare come quelli delle bottiglie di spumante o quelle delle bevande frizzanti quando sono state sbattute. Apriteli molto lentamente, tendendoli saldi in mano.

Accendete la punta di un bastoncino in legno.

Fate scendere piano piano il bastoncino acceso nel collo della bottiglietta con aceto e bicarbonato. Attenzione: la prima bottiglietta in cui inserite il bastoncino acceso deve essere quella con aceto e bicarbonato, NON l’altra.

Tiratelo fuori e poi fatelo scendere nel collo della bottiglietta con acqua ossigenata e lievito.

Ripetete più volte l’operazione di prima infilando nuovamente il bastoncino alternativamente in unq bottiglietta e nell’altra.

Compiti per il 18 novembre 2016, classe 2ª C

Struttura degli elementi chimici

Allenati con il sito Build an atom sulla struttura dell’atomo, il numero di massa, il numero atomico e la carica complesiva dell’atomo.

Se hai difficoltà, guarda gli appunti sul quaderno, riguarda le videolezioni proposte per le scorse volte, rileggi le pagine sul libro dedicate a questi argomenti.

Tieni presente che venerdì 18 sarai interrogato proprio attraverso questi “giochi” su questi argomenti.

 

 

 

Compiti per l’11 novembre 2016, classe 2ª C

Struttura degli elementi chimici

Ti propongo due siti, molto semplici (anche un po’ infantili, forse) per allenarti sulla struttura dell’atomo.

Tieni presente che, in entrambi i casi, puoi lavorare soprattutto con atomi “piccolini” (scoprirai da solo, per tentativi, che cosa intendo).

Qual è esattamente il compito? Provare, divertirti, sfidarti…

Dedica almeno 10 minuti al primo sito e almeno 10 minuti al secondo. Se ti appassionano, puoi tornarci e giocare ancora un po’. Se volete, potete sfidarvi tra voi!

Costruisci l’atomo

Build an atom

 

 

Compiti per il 4 novembre 2016, classe 2ª C

La tavola periodica degli elementi

Cliccando sull’immagine qui sotto riportata, vi si apre un link al sito P-table, che vi fornisce una tavola periodica degli elementi interattiva.
Si tratta della tavola che abbiamo visto ed utilizzato durante la lezione di venerdì 28 ottobre in classe.
Una volta entrati nel sito, in alto a destra potete scegliere la lingua e altre opzioni; in alto a sinistra potete selezionalre la modalità di visualizzazione della tavola: wikipedia, proprietà, orbitale, isotopi, compounds. In ciascuna di queste modalità, cliccando sulla casella corrispondente ad un elemento chimico potete imparare molte cose e soddisfare eventuali vostr curiosità.

In particolare io vi chiedo di rispondere alle seguenti domande (in forma scritta, con risposte complete, ossia che riprendano la domanda).

  1. Facendo attenzione alle lettere (maiuscole e minuscole), scrivi il simbolo chimico dei seguenti elementi: fluoro, ferro, francio, flerovio, fermio, polonio, fosforo, piombo, platino, palladio, plutonio, promezio, praseodimio.
  2. Facendo attenzione alle lettere (maiuscole e minuscole), scrivi il nume degli elementi chimici indicati con i seguenti simboli: C, Cl, Ca, Cr, Co, Cu, Cd, Cs, Ce, Cm.
  3. Quanti isotopi di carbonio esistono? Per ciascuno di essi, come abbiamo fatto in classe sul quaderno, scrivi il numero atomico (ossia il numero di protoni presenti nel nucleo di ciascuno dei suoi atomi) e il numero di massa (ossia la somma tra il numero di protoni e il numero di neutroni presenti nel nucleo di ciascuno di essi).
  4. Quanti isotopi di ossigeno esistono? Per ciascuno di essi, come abbiamo fatto in classe sul quaderno, scrivi il numero atomico (ossia il numero di protoni presenti nel nucleo di ciascuno dei suoi atomi) e il numero di massa (ossia la somma tra il numero di protoni e il numero di neutroni presenti nel nucleo di ciascuno di essi).

tavola periodica

Per saperne di più (facoltativo)

Un video e una lezione per ogni elemento della tavola periodica

Cliccando sull’immagine qui sotto riportata, vi si aprirà una tavola periodica che vi dà modo, cliccando sulla casella corrispondente a ciascun elemento, di visualizzare una video-lezione per ciascun elemento della tavola periodica. Si tratta di lezioni in inglese, pensate per studenti della scuola superiore, ma in genere abbastanza accattivanti. Alcune hanno i sottotitoli in inglese, altre anche in italiano (non con una traduzione automatica), quindi direi veramente accessibili anche a voi.

Siate curiosi!

periodic videos

Compiti per il 28 ottobre, classe 2ª C

La tavola periodica degli elementi

Venerdì prossimo, 28 ottobre, ci soffermeremo su alcune delle cose che avete visto nel video della scorsa settimana e che mi sono sembrate poco chiare. Quindi, per casa, ti do un compito “leggero”. Per venerdì 28 ottobre 2016, guarda i video seguenti almeno due volte, poi rispondi alle domande.

  • Qual è il numero atomico dell’ossigeno?
  • Qual è il simbolo dell’elio?
  • Quanti protoni ci sono in ciascun atomo di piombo?
  • Qual è l’elemento maggiormente presente nelle stelle?
  • Quali sono i quattro elementi maggiormente presenti in tutti gli esseri viventi?

The new periodic table song

Il numero che compare in alto a sinistra è il numero atomico dell’elemento citato, ossia il numero di protoni che ciascun atomo di quell’elemento ha nel proprio nucleo.

Tom Lehrers – The Elements’ Song

Il numero che compare sopra il simbolo di ciascun elemento è il suo numero atomico, ossia il numero di protoni che ciascun atomo di quell’elemento ha nel proprio nucleo.

Meet the elements

Questo video non ha i sottotitoli. I disegni dovrebbero aiutarti a capire di che cosa parla…

A proposito di tavola periodica…

Per prendere confidenza con la tavola periodica degli elementi

The new periodic table song

Tom Lehrers – The Elements’ Song

Meet the elements

Compiti per il 21 ottobre, classe 2ª C

Il nucleo degli atomi

Per venerdì 21 ottobre 2016, guarda il seguente video almeno due volte, prima con i sottotitoli in italiano, poi con i sottotitoli in inglese.

Preparati a rispondere alle seguenti domande.

  • Chi fu il primo a dimostrare (matematicamente) l’esistenza degli atomi? In che anno ciò avvenne?
  • Che cos’è il moto browniano?
  • Che cosa significa etimologicamente “atomo”?
  • Quali sono le tre particelle subatomiche fondamentali?
  • Quali particelle subatomiche stanno nel nucleo dell’atomo e quali no?
  • Che cosa in un atomo determina di che elemento (ossia di che sostanza semplice) si tratta?
  • Tutti gli atomi di uno stesso elemento (ossia di una stessa sostanza semplice) hanno lo stesso numero di protoni?
  • Qual è la funzione fondamentale dei neutroni nel nucleo di un atomo?
  • Due isotopi hanno lo stesso numero di protoni? Hanno lo stesso numero di neutroni?

The Nucleus: Crash Course Chemistry #1

A proposito di atomi…

The 2,400-year search for the atom – Theresa Doud – TED-Ed

Just How Small is an Atom? – Jonathan Bergmann – TED-Ed

The Nucleus: Crash Course Chemistry #1

Compiti per il 18 marzo – seconda C

Compito

Metalli alcalini in acqua

I metalli alcalini sono tutti gli elementi (idrogeno escluso) del gruppo 1 (IA) della tavola periodica: litio, sodio, potassio, rubidio, cesio e francio.

Essi sono in grado di cedere i loro elettroni anche agli atomi di idrogeno presenti nelle molecole di acqua; queste si rompono e si trasformano in molecole di idrogeno che si liberano allo stato gassoso e ioni OH che rimangono in soluzione. Il calore che si libera dalla reazione fa infiammare, o addirittura esplodere, l’idrogeno che si sviluppa.

Guarda questo video, ma soprattutto, per una volta, non tentare di imitare ciò che vedi!

Per chi vuole saperne di più…

Tavola periodica degli elementi

tavola periodica

Cliccando sull’immagine qui sopra riportata, vi si apre un link al sito P-table, che vi fornisce una tavola periodica degli elementi interattiva.
Una volta entrati nel sito, in alto a destra potete scegliere la lingua e altre opzioni; in alto a sinistra potete selezionalre la modalità di visualizzazione della tavola: wikipedia, proprietà, orbitale, isotopi, compounds. In ciascuna di queste modalità, cliccando sulla casella corrispondente ad un elemento chimico potete imparare molte cose e soddisfare tutte le vostre curiosità.

In particolare potete rispondere da soli alle domande che mi avete posto in classe (perché esistono il francio, il polonio e il germanio e non esistono elementi dedicati ad altre nazioni?).

Un video e una lezione per ogni elemento della tavola periodica

periodic videos

Cliccando sull’immagine qui sopra riportata, vi si aprirà una tavola periodica che vi dà modo, cliccando sulla casella corrispondente a ciascun elemento, di visualizzare una video-lezione su ciascun elemento della tavola periodica. Si tratta di lezioni in inglese, pensate per studenti della scuola superiore, ma molto accattivanti. Quelle che ho visto io sono anche sottotitolate in italiano (non con una traduzione automatica), quindi direi veramente accessibili anche a voi.

Siate curiosi!

 

Compiti per il 26 febbraio – seconda C

Ricopia sul quaderno e bilancia le sei reazioni seguenti

Carbonato di sodio e acido cloridrico

Carbonato di sodio e acido cloridrico reagiscono producendo cloruro di sodio (il comune sale da cucina), diossido di carbonio (comunemente detta anidride carbonica) e acqua.

Na2CO3 + HCl → NaCl + CO2 + H2O

Puoi osservare la reazione in questo video:

Decano e ossigeno

Decano (uno dei componenti della benzina) e ossigeno reagiscono producendo diossido di carbonio (comunemente detta anidride carbonica) e acqua.

C10H22 + O2 → CO2 + H2O

Anidride solforosa e ossigeno

Anidride solforosa e ossigeno reagiscono producendo triossido di zolfo (comunemente detto anidride solforica)

SO2 + O2 → SO3

Alluminio e idrossido di sodio

Alluminio, acqua e idrossido di sodio (comunemente detto soda caustica) reagiscono producendo alluminato di sodio e idrogeno

Al + H2O + NaOH → NaAlO2 + H2

Puoi osservare questa reazione in questo video:

Acido cloridrico e alluminio

Acido cloridrico e alluminio reagiscono producendo tricloruro di alluminio e idrogeno

HCl + Al + → AlCl3 + H2

Puoi osservare questa reazione in questo video:

Acido cloridrico e ipoclorito di sodio

Acido cloridrico e ipoclorito di sodio (comunemente detto candeggina) reagiscono producendo cloruro di sodio (comunemente detto sale da cucina), acqua e cloro.

HCl + NaClO + → NaCl + H2O + Cl2

Puoi osservare questa reazione in questo video:

Bicarbonato ed aceto

Disegno di Giulia Pizzato

Disegno di Giulia Pizzato

Relazione dell’esperimento

Data: 28 ottobre 2014

Luogo: aula della classe II C

La domanda da cui siamo partiti

Che cosa succede se mischiamo aceto e bicarbonato? Le due sostanze semplicemente si mescolano o ha luogo una reazione chimica?

Materiali e strumenti usati

  • Un palloncino
  • Una bottiglia trasparente da mezzo litro
  • Due dita d’aceto
  • Bicarbonato
  • Un cucchiaino

Esecuzione dell’esperimento

Nella bottiglia da mezzo litro abbiamo versato due dita d’aceto, poi abbiamo preso il palloncino, il bicarbonato e un cucchiaino.
Usando il cucchiaino, abbiamo messo del bicarbonato nel palloncino.
Abbiamo inserito il collo della bottiglia nella bocca del palloncino.
Abbiamo lasciato cadere il bicarbonato dentro la bottiglia, contenente l’aceto.

Osservazioni

Abbiamo notato che dopo aver versato il bicarbonato (che era nel palloncino) dentro l’ aceto, le sostanze hanno iniziato a fare delle bollicine e della schiuma; a questo punto il palloncino ha iniziato a gonfiarsi.
Qualcuno di noi ha notato che l’aceto dentro la bottiglia si schiariva e che una polverina rimaneva sul fondo della bottiglia.

Conclusione

Dall’ unione dell’aceto con il bicarbonato si crea un gas, perciò, avendo tappato la bottiglia con il palloncino, il gas che si crea nella bottiglia sale, facendo gonfiare il palloncino.

Interpretazione chimica

Nella lezione successiva all’esperimento, la professoressa ci ha detto che tra aceto e bicarbonato è avvenuta una reazione chimica. Ciò significa che le due sostanze non si sono semplicemente mescolate, ma che le molecole dell’una e le molecole dell’altra si sono “spezzate” e gli atomi che le formavano si sono riuniti a formare nuove molecole, di sostanze diverse.

L’acido acetico e il bicarbonato di sodio, ossia le sostanze presenti all’inizio, sono detti reagenti; le sostanze presenti dopo che è avvenuta la reazione chimica sono dette prodotti della reazione.

In questo caso i prodotti sono tre:

  • l’anidride carbonica (detta anche biossido di carbonio), che è il gas che ha fatto gonfiare il palloncino;
  • l’acetato di sodio, che è il sale che precipita sul fondo;
  • l’acqua, che rimane nella bottiglia insieme all’aceto che eventualmente non ha reagito, e che essendo trasparente schiarisce il colore del liquido presente nella bottiglia.

La reazione a cui abbiamo assistito può essere così schematizzata:

CH3COOH + NaHCO3CH3COONa + H2O + CO2

Come si vede, a sinistra della freccia sono indicati i reagenti, a destra i prodotti. Le molecole presenti all’inizio e alla fine sono completamente diverse. Nessun atomo però è andato perduto e nessun atomo è comparso dal nulla. Sia  destra che a sinistra (per capirci) ci sono 3 atomi di C, 5 atomi di H, 5 atomi di O e 1 atomo di Na.

Il regno periodico

Peter Atkins
Il regno periodico. Viaggio nel mondo degli elementi chimici.
Zanichelli, 2007
ISBN 978-8808066657
pagg. 208, euro 10,20

Copertina de "Il regno periodico"

“L’autore è riuscito a conferire a questo libro una notevole scorrevolezza, pur trattando tutti gli argomenti in questione in modo simpatico e approfondito. Questo saggio comincia rappresentando il regno periodico dall’alto, in modo superficiale, poi approfondisce nei minimi dettagli. Il libro fornisce molte informazioni: la composizione dell’acqua del mare, come reagisce il neon con l’elettricità, dove sono collocati gli elementi chimici intorno a noi, anche nei posti più insoliti e impensati. Spiega anche concetti base della chimica e la composizione degli atomi; insomma: è un libro veramente completo. Di questo libro mi è piaciuto tutto e non saprei esprimere giudizi negativi; lo consigli a tutti gli appassionati di scienze come me e a quelli che ancora non lo sono, per diventarlo!”
Massimiliano Jacopo Miatello, classe II C a.s. 2011 / 1012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito della casa editrice Zanichelli.