I misteri del caso

Benoît Rittaud
I misteri del caso
Illustrato da Hélène Maurel, tradotto da Laura Bussotti
edizioni Dedalo, Bari 2000
ISBN: 9788822048219
pagg. 72 euro 7.50

Copertina de "I misteri del caso"

Puoi trovare notizie su questo libro:

  • sul sito delle Edizioni Dedalo, nel quale trovi anche una scheda di approfondimento ed alcune domande per verificare la tua comprensione del testo;
  • su amolamatematica.it, il sito della professoressa Daniela Molinari;
  • su Math.it, il sito del professor Carlo Pischedda.

Su Google libri invece puoi trovare alcune pagine del libro, per fartene un’idea più precisa.

33 thoughts on “I misteri del caso

  1. Ciao a tutti .
    questo libro parla di tre amici che si chiamano Michele ,Clara e Hamid cercavano un nuovo posto per giocare quando videro un vicolo cieco curiosi andarono a vedere, videro un negozio di giocattoli che non avevano mai sentito parlarne il negozio si chiamava “AL-KHAS” di cui il nome era anche del propietario del negozio ,Al-khas ivintò i tre ragazzi ad entrare nel negozio lui li fece vedere dei giochi insegnandoli :”Il caso” con tipo il gioco della moneta i ragazzi si interessarono molto lui li fece vedere il gioco delle carte e insegno anche a michele che non tutto e un caso non dico altro se no vi toglio il gusto di leggere il libro ; il libro lo consiglio è ha chi non ha voglia di leggere è corto e sopratutto divertente .Buona lettura!



  2. Questo libro mi è piaciuto molto, anche se molto breve per alcuni potrebbe essere difficile da capire. Il libro parla di tre ragazzi (Clara, Hamid e Michele) che ad un certo punto trovano una via mai vista prima. Percorsa tutta la via i ragazzi si trovano in un vicolo cieco dove trovano un negozio con uno strano nome Al-Khas. In seguente si scopre che il nome del negozio è il nome del proprietario che dopo averli accompagnati ad entrare fa fare ai ragazzi un giro di perlustrazione del negozio. Al-Khas dentro al misterioso negozio teneva moltissimi giochi, ma tutti avevano una cosa in comune… erano tutti riferiti al caso! Dopo lunghe spiegazioni sui significati dei giochi i ragazzi imparano il significato della parola “caso” e se ne vanno a casa con un piccolo suvenir… ma tutte queste cose le scoprirete solo leggendo il libro! Consiglio questo libro ai ragazzi di prima perché è molto breve e scorrevole, io l’ ho finito in un giorno e devo dire che per certi versi non mi é piaciuto appunto per questo. Ma lasciando stare le pagine alla fine del libro ci si possono trovare dei giochi molto particolari e divertenti facilmente possibili da realizzare a casa (sempre riferiti al caso). Buona lettura!



  3. Ciao a tutti.
    Questo libro è costituito da 60 pagine piene di grandi disegni e parole scritte grandi.
    Lo consiglierei ai ragazzi un po’ più piccoli di me ma mi è piaciuto come, restando nei vocaboli semplici, l’autore sia riuscito a farmi capire bene ” I misteri del caso”.
    Il libro parla di tre ragazzi ( Clara, Hamid e Michele) che si annoiano e decidono di entrare ” Da Al-Khas” un negozio dove tutto parla del caso.
    Lí troveranno Al-Khas un signore con una lunga barba e un turbante in testa che illustrerà ai ragazzi alcuni dei suoi giochi inerenti al caso.
    Alla fine del libro l’autore, un insegnante di matematica di un’università parigina, inserisce dei “prova da solo” ovvero dei giochi matematici con soluzioni.
    Se non amate particolarmente la lettura ma amate la matematica questo è il libro per voi.
    Corto, divertente e molto istruttivo.
    Peccato che a me picciano altri generi di libri.
    Buona estate, Anna.



  4. il libro che ho letto si intitola “I misteri del caso”. Scritto da Benoit Rittaud, parla di tre ragazzi che, annoiandosi perchè non avevano niente da fare, decidono di scoprire cosa si nascondeva alla fine di un vicolo cieco. Scoprirono così che alla fine di quel vicolo si trovava un negozio strano. Sembrava un negozio di giocattoli, ma non era così… sempre più curiosi di scoprire qualcosa su quello strano negozio, entrarono e vennero accolti da un signore.
    Egli cominciò a spiegare ai tre ragazzi “il caso”, per esempio il lancio della moneta: che una volta su due può capitare testa.
    Il negozio era pieno di oggetti diversi tra loro, ma avevano tutti una cosa in comune… IL CASO.
    “I misteri del caso” è un libro a mio parere molto interessante, in grado di spiegare un concetto difficile come quello del “caso” facendo persino divertire il lettore.
    Lo consiglio a chiunque perché è un libro per niente impegnativo da leggere e che in un modo o nell’ altro coinvolge il lettore.
    Detto questo. BUONA LETTURA!



  5. il libro che ho letto durante l’estate è “i misteri del caso” si tratta di tre ragazzini che un pomeriggio non avendo niente da fare andarono a scoprire cosa si nascondeva in fondo ad un vicolo cieco.Trovarono un negozio che secondo loro vendeva giocattoli, si chiamava Da Al-Khas.
    il proprietario li fece entrare e tutto il pomeriggio parlarono del caso, ad esempio il caso del lancio della moneta che una volta su due può capitare testa.
    secondo me questo libro e molto bello, lo consiglierei a tutti quelli curiosi perché ogni pagina che leggi vuoi sempre andare avanti perché sei curioso di come finisce il caso



  6. i misteri del caso e il libro che ho letto quest’ estate. tre ragazzi hamid clara e michele entrano in un negozio (secondo loro di giocattoli), ma invece si ritrovarono davanti ad apparecchiature che appunto provano la probabilità di quello che succede il proprietario era al-khas un mago che spiega il caso ai ragazzi. come narrato sul libro lanciando una moneta in aria c’è una possibilità su due che esca o testa o croce. il negozio aveva tutti oggetti diversi tra loro ma una cosa li accomunava tutti “il caso”, non è magia ne superstizione ma sono probabilità che si mettono a confronto tra di loro. i misteri del caso, a mio parere, è un libro molto misterioso e interessante che in poche pagine ti insegna un pezzo dell aritmetica molto bello e intricato sicuramente da approfondire, questo libro lo consiglio a chi piace l’aritmetica e in più approfondirla leggendo in poche pagine un argomento molto misterioso e intricato.



  7. Il libro che ho letto si chiama “I misteri del caso”. Parla di tre ragazzi di nome Clara, Hamid e Michele i quali giocando con i loro Rolle relax alla vista di un vicolo cieco non resistono alla loro curiosità. Giungono così alla fin del vialetto e davanti a loro vedono un negozio (quello che loro credevano fosse un negozio) . Vengono accolti da Al-Khas il proprietario il quale li fece entrare all’interno del negozio. Questo signore fa riflettere i ragazzi su un argomento non molto banale: il caso.
    Al-Khas fece notare allora un gioco un po strano con una moneta:”il gioco funziona così” disse Al-Khas ..”É molto semplice basta lanciare in aria la moneta e vedere da che parte cade.. testa o croce?” I ragazzi incuriositi chiesero allora come si facesse a prevedere da che parte cadesse la moneta. A questo punto spiegó il “segreto” .. le probabilità di indovinare da che parte cadrà la moneta sono 1/2 se saranno due lanci mentre se la tiri 10 volte le probabilità saranno 5/10. Ogni oggetto all interno del negozio aveva una cosa che li metteva in comune: “il caso” niente si poteva prevedere. Quindi durante il loro percorso all’interno del negozio Al-Kas li fa riflettere principalmente sulle cose che succedono “per caso” e che quindi non avvengono per magia, superstizioni o altro… si chiamano perciò”eventi indipendenti” cose che non dipendono da niente.
    Questo libro mi è molto piaciuto anche se (lo ammetto) all’inizio non ci capivo un granché, ho imparato cose che non sapevo e spero il prossimo anno di approfondirle di più. Lo consiglio a quei ragazzi che non amano tanto leggere ma che vogliono scoprire molto anche solo in poche pagine.



  8. Ciao ragazzi!
    Come libro per le vacanze natalizie ho scelto: “I misteri del caso”. Ciò
    che mi ha spinto a leggere proprio questo libro è stato il fatto che avevamo appena terminato il capitolo riguardante le indagini statistiche e le previsioni. Diciamo che volevo approfondire ancor di più l’argomento.
    Grazie a questo libro ho capito che molti dei giochi in cui serve
    estrarre una persona a caso, la maggior parte delle volte, si conosce già il risultato. Ad esempio, nella conta si può prevedere come andrà a finire.
    Comunque, non so se si è già capito, ma questo libro mi è piaciuto molto. Esso parla di tre ragazzini: Hamid, Michele e Clara che scorrazzando nel vicinato, con i rollerblade, notarono una stradina molto stretta che non avevano mai visto. Era un vicolo chiuso e come ultimo edificio c’era il negozio di Al-Khas (il proprietario del negozio) che era un signore abbastanza strano. Lui fa capire hai tre ragazzini alcuni giochi di probabilità e statistica e, al termine del libro, ci sono dei piccoli esercizi che ti fanno passare il tempo ma soprattutto ti fanno ragionare.
    Consiglio questo libro ai ragazzi a cui non piace molto leggere essendo un libro molto breve e scorrevole.



  9. Il libro “IL MISTERO DEL CASO” parla di tre amici Clara, Hamid e Michele che si imbattono in uno strano negozio posto alla fine di una strada così piccola che non ci passava nemmeno una macchina. Arrivati davanti al negozio uscì un Signore con una barba lunghissima di nome Al-khas che li fece entrare. All’interno lui spiegò loro vari giochi legati al caso come testa o croce oppure la macchina di galton. I ragazzi alla fine del racconto capirono che il caso non esiste .
    Speravo fosse un po’ più lungo ma comunque molto bello.



  10. Bella storia Prof. Il libro racconta come Michele, Clara e Hamid, tre ragazzini amici che si divertono ad andare in giro con i rollelblade, incontrano uno strano personaggio di nome Al-Khas, proprietario di un piccolo negozio.
    Vengono invitati ad entrare nel suo negozio ed inizieranno a scoprire tantissimi “giochi d’azzardo” che è possibile fare con svariati tipi di dadi e a delle biglie che rimbalzano in modo particolare; i tre amici impareranno a capire che il caso non sempre è qualcosa che siamo capaci di controllare e che a volte le superstizioni sono un po’ sciocche. Libro allegro, raccontato come se fosse una fiaba… e in più non lunghissimo… ahahaha…
    Leonardo



  11. Salve prof.!!!!
    Ecco la recensione del libro “I misteri del caso”.
    Questo libro narra l’avventura che vivono tre ragazzi assieme ad un misterioso e simpatico personaggio di nome Al-Khas, proprietario di un negozio particolare. Questo signore, un po’ mago e misterioso, li fa riflettere sui fatti che accadono “per caso” spiegando loro che ciò che accade non avviene casualmente o per superstizione o magia o fortuna, ma perché sono “eventi indipendenti”, cioè eventi che possono avvenire con probabilità, ovvero con un calcolo matematico .
    Questo libro mi ha fatto capire che conoscere la matematica permette anche di scoprire il verificarsi di molti eventi della vita.
    Lo consiglio a tutti i ragazzi che vogliono divertirsi leggendo un libro breve ma che ha un profondo significato.
    Buona lettura!!!
    Elisa Bellocchi



  12. Salve prof.!!
    Ecco la recensione del libro: Il mistero del caso.
    Questo libro mi è piaciuto molto perchè affronta un interessante tema: il caso, che tre ragazzi affrontano insieme ad Al-Khas, proprietario di un “negozio” in fondo ad una stradina sconosciuta.
    In oltre alla fine del libro ci sono dei divertentissimi giochi per provare la validità del caso. Questo libro, anzi libricino, è molto facile e semplice da capire e perciò lo consiglio ai ragazzi che non amano la lettura o che vogliono saperne di più sul caso.



  13. Per me questo libro è molto interessante perche parla di GIOCHI e anche di matematica.
    parla di bambini curiosi che scoprono una via nuova e alla fine trovano un negozio di giocattoli che si chiama DA AL-KHAS .
    Quando hanno nominato quel nome è uscito fuori il proprietario ,e i ragazzi hanno preso uno spavento ,dopo Al khas gli ha ospitati nel suo negozio di giochi dove ha spigato come funzionano .
    Clara ( la ragazza del gruppo ) ha fatto molte domande e Al khas con pazienza gli ha risposto ,a me è rimasta impressa una domanda :
    quella che ha fatto Clara al signore che sarebbe -ma ne gioco della moneta non è un caso la parte che esce ,perchè a Michele ho detto cinque volte che usciva croce e giuste ne sono uscite tre .
    Al khas le ha risposto ma sei sicura che non sia un caso ?
    io ve lo consiglio perchè è un libro semplice da capire ha poche pagine e lo consiglierei anche ai ragazzi che si sono presi in ritardo con la lettura del libro
    da Gianluca



  14. “I misteri del caso” è il titolo di un libretto che mi ha molto incuriosito perchè, attraverso l’incontro di tre bambini e uno pseudo-mago, s’incomincia a riflettere su fatti che accadono “per caso”. Non bisogna pensare che siano dovuti a superstizioni e a magie, ma sono eventi indipendenti. Quando per esempio si fa “testa o croce” con una moneta si pensa sempre che una faccia della moneta esca per caso. Nel libretto però si parla di probabilità e di una disciplina, “la statistica” che s’inseriscono nei misteri del caso e fanno parte dei calcoli della matematica. Sono cose che incuriosiscono e che mi piacerebbe approfondire per capirne qualcosa di più. Consiglierei questo libro a ragazzi curiosi come me, interessati ad altri aspetti della matematica.




  15. Ah dimenticavo, volevo inoltre aggiungere che l’argomento dominante di cui parlano i tre ragazzi assieme a Al-Khas (il mago) è “il caso” cosa che mi fa soprattutto pensare al nome del titolo.



  16. Il libro che ho letto per le vacanze di Natale si intitola “I misteri del caso”. Questo libro parla di tre ragazzi che in compagnia ad un simpatico personaggio, li guida alla scoperta dei mille “giochi d’azzardo” della sua dimora animata e incantata. Essi vengono a conoscenza di oggetti pieni di vita come una simpatica scimmietta,dei dadi stranissimi, e di biglie rimbalzanti. Grazie a tutti questi divertimenti, i tre ragazzi impareranno a comprendere il concetto di eventi indipendenti e di probabilità. Ma soprattutto sapranno che non serve sempre tirare gli stessi numeri quando si gioca alla lotteria. Per quanto riguarda questo libro, l’ho trovato simpatico e divertente. Lo consiglierei a tutti quei ragazzi affascinati dalla magia e da oggetti animati. Buona lettura!!!



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.