Category Archives: Libri

Libri consigliati da me e recensiti dai miei alunni, aventi a che fare (molto o poco) con la matematica e le scienze.

Il teorema vivente

Cèdric Villani
Il Teorema vivente
edizioni Rizzoli, 2013
ISBN: 17063630
pagg. 288 euro 19.00

Copertina de "Il teorema vivente"

Ci sono pagine di questo libro che io non capisco. E’ vero, ho una laurea in matematica, ma ho perso l’allenamento con formule, integrali, equazioni alle derivate parziali… Roba che non è proprio mai stata pane per i miei denti, ma che almeno una volta mi sforzavo di masticare. Dirò di più: ho l’impressione che anche tra quelli allenati con la matematica “superiore”, pochi potrebbero realmente capire tutto quello che Villani riporta dei suoi teoremi, delle sue congetture, delle sue dimostrazioni.

Eppure, mi sento di consigliare questo libro ai miei alunni di terza media, perché dà un assaggio meraviglioso di che cosa significhi fare matematica. A scuola, spesso, si studia la matematica fatta da altri, ma raramente se ne fa, purtroppo. Villani riesce a comunicare il brivido della ricerca in campo matematico, la mostruosità di certi lavori (mostruoso è un aggettivo che ricorre spesso nel testo), il senso di sconforto di quando non si riesce a procedere nel proprio progetto, l’esaltazione di quando il risultato è raggiunto.

Puoi trovare notizie su questo libro:

  • sul sito della editrice Rizzoli;
  • su Popinga, il blog di Marco Fulvio Barozzi, trovi una racensione fatta ancor prima che il libro uscisse in Italia.

Su Radio3 Scienza puoi ascolatare una presentazione e una intervista all’autore.

Su Google libri invece puoi trovare alcune pagine del libro, per fartene un’idea più precisa.

🙂 Attualmente disponibile in libreria.

I misteri del caso

Benoît Rittaud
I misteri del caso
Illustrato da Hélène Maurel, tradotto da Laura Bussotti
edizioni Dedalo, Bari 2000
ISBN: 9788822048219
pagg. 72 euro 7.50

Copertina de "I misteri del caso"

Puoi trovare notizie su questo libro:

  • sul sito delle Edizioni Dedalo, nel quale trovi anche una scheda di approfondimento ed alcune domande per verificare la tua comprensione del testo;
  • su amolamatematica.it, il sito della professoressa Daniela Molinari;
  • su Math.it, il sito del professor Carlo Pischedda.

Su Google libri invece puoi trovare alcune pagine del libro, per fartene un’idea più precisa.

La saga dei geni

Pierre Douzou
la saga dei geni. Dall’abate Mendel alla pecora Dolly
edizioni Dedalo, Bari 1999
ISBN: 978-88-220-6202-4
pagg. 128 euro 12.50

 Copertina de "La saga dei geni"

Questo libro mi è parso un piccolo capolavoro. Piccolo perché è un libro breve, agile, che si legge abbastanza velocemente. Capolavoro perché mi sembra scritto in maniera molto chiara, è illustato in modo semplice e a volte divertente (ci sono alcuni disegni esplicativi, ma anche molte vignette umoristiche), alla fine c’è un glossario che spiega tutte le parole difficili usate nel testo e soprattutto perché, pur essendo un testo prettamente scientifico, a volte stimola a riflettere sulle potenzialità della tecnica e sull’uso che l’uomo può farne.

Puoi trovare altre notizie anche sul sito delle Edizioni Dedalo, nel quale trovi anche una scheda per verificare la tua comprensione del testo. Su Google libri invece puoi trovare alcune pagine del libro, per fartene un’idea più precisa.

Lidia che detesta la matematica

antonella sacco
lidia che detesta la matematica
scienza express, trieste, 2013
ISBN 978-88-96973-25-7
pp. 164, euro 12,00

Copertina di "Lidia che detesta la matematica"

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su il sito dell’editore Scienza express. 

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Mark Haddon
Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Mondadori, 2006
ISBN: 9788804547310
pagg. 247 euro 11.50

Copertina de "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte"

Ho letto questo libro pochi anni fa e mi è piaciuto molto. Forse sono stata influenzata dal fatto che, in quel periodo, in una delle mie classi c’era un ragazzino autistico, molto intelligente, che ritrovavo un poco in Christopher, il protagonista del libro. Sta di fatto che è uno di quei libri per i quali non vedevo l’ora di avere un po’ di tempo da dedicare alla lettura per poter andare avanti con la storia e, soprattutto, per stare un po’ in compagnia del protagonista e conoscerlo meglio!

Puoi trovare altre notizie anche su:

  • wikipedia, una enciclopedia aperta gestita da editori volontari;
  • amolamatematica.it, il sito di Daniela Molinari, un’insegnante di matematica.

Sul sito della casa editrice Einaudi, puoi leggere un piccolo estratto del libro.

  🙂 Attualmente disponibile in libreria.

La gravità o perché tutto cade

Jean-Philippe Uzan
La gravità o perché tutto cade
Edizioni Dedalo, 2006
ISBN: 9788822048035
pagg. 72 euro 7.50

Copertina de "La gravità o perché tutto cade"

Si tratta di un libro breve e semplice, ma non banale, che prova a farci riflettere in mnodo scientifico sul tempo e sulla sua misura.

Puoi trovare altre notizie anche sul sito delle Edizioni Dedalo, che ti fornisce anche una scheda di approfondimento e persino alcune domande di verifica per vedere se hai capito tutto quello che il libro dice.

Su Google libri puoi trovare alcune pagine di questo testo, per fartene un’idea più precisa.

🙂 Attualmente disponibile in libreria.

Il tempo passa…

Etienne Klein
Il tempo passa…
Edizioni Dedalo, 2007
ISBN: 9788822048103
pagg. 64 euro 7.50

Copertina de "Il tempo passa..."

Si tratta di un libro breve e semplice, ma non banale, che prova a farci riflettere in mnodo scientifico sul tempo e sulla sua misura.

Puoi trovare altre notizie anche sul sito delle Edizioni Dedalo, che ti fornisce anche una scheda di approfondimento e persino alcune domande di verifica per vedere se hai capito tutto quello che il libro dice.

Su Google libri puoi trovare alcune pagine di questo testo, per fartene un’idea più precisa.

🙂 Attualmente disponibile in libreria.

10+ il genio sei tu!

Anna Cerasoli
10+ Il genio sei tu!
Emme edizioni, 2012
ISBN: 9788860796196
pagg. 64 euro 9.50

Copertina di "10+ Il genio sei tu!"

Questo libro è proprio un libro per bambini nella grafica, nel tono, nel linguaggio e nei contenuti. Potrebbe essere letto anche da bambini degli ultimi anni della Scuola primaria, ma potrebbe anche piacere a chi tra voi non ama molto leggere o comunque non ama le letture che richiedono troppa concentrazione. 

Puoi trovare altre notizie anche su:

🙂 Attualmente disponibile in libreria.

Io conto

Anna Cerasoli
Io conto
Feltrinelli, 2010
ISBN: 9788807921544
pagg. 127 euro 13.00

Copertina di "Io conto"

Questo libro si presenta come un libro per bambini (la grafica e il tono del discorso sono estremamente infantili), ma i contenuti non sono affatto banali. Potrebbe certo essere letto anche da bambini degli ultimi anni della Scuola primaria, ma non con estrema facilità. Si potrebbe dire che è il proseguimento di Sono il numero 1, ma non è necessario averlo letto prima per poter gustare questo libro. Introduce un tema che vedremo forse verso la fine dell’anno e che approfondiremo in seconda: le frazioni. Ovviamente, non in modo noioso come a scuola :cry:bensì in maniera divertente!

Puoi trovare altre notizie anche su:

Su Google libri puoi anche trovare alcune pagine del libro, per capire un po’ meglio di che cosa tratta e come si presenta.

Sono il numero 1

Anna Cerasoli
Sono il numero 1 Come mi sono diveritto a diventare bravo in matematica!
Feltrinelli, 2008
ISBN: 9788807921278
pagg. 130 euro 13.00

Copertina de "Sono il numero 1"

A me questo libro è piaciuto molto. Si presenta come un libro per bambini (la grafica e il tono del discorso sono estremamente infantili), ma i contenuti non sono affatto banali. Potrebbe certo essere letto anche da bambini degli ultimi anni della Scuola primaria, ma non con estrema facilità. Sono richiamati ed approfonditi alcuni dei temi che abbiamo trattato nel primo quadrimestre in aritmetica ed altri che non abbiamo avuto tempo di approfondire (ad esempio le furbate, ovvero trucchi per diventare veloci nel calcolo mentale), certo in modo accattivante e divertente.

Puoi trovare altre notizie anche su:

🙂  Attualmente disponibile in libreria.

Qual è il titolo di questo libro?

Raymond Smullyan
Qual è il titolo di questo libro? L’enigma di Dracula e altri indovinelli logici
Tradotto da M. Evangelisti
Zanichelli, 1981
ISBN: 9788808054227
pagg. 130, euro 34,70
Riedito da RBA Italia – Sfide Matematiche 3

Copertina de "Qual è il titolo di questo libro?"

Di sicuro non si tratta di un testo facilissimo. Ma è per certo una delle pietre miliari della divulgazione dei giochi di logica e di matematica.

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

L’autore è Raymond Smullyan, nato a New York, ha conseguito il Master of Science.
Questo è un bel libro. E’ basato sulla verità e la falsità di affermazioni date nel problema.
Il contenuto è: giochi matematici e barzellette sulla matematica.
Nessun monologo, ma a volte è un po’ pesante: ti rigira la frittata in modo da cambiarti il testo ma i problemi sono sempre gli stessi. Alla fine di ciascun capitolo ci sono le soluzioni, consigliate, dato che i problemi sono difficili.
L’ultima frase risponde alla domanda del titolo: il titolo è… Qual è il titolo di questo libro?
Matteo Biancato, classe II C, a.s. 2011 / 2012

La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart

Ian Stewart
La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart
Codice edizioni, Torino 2010
ISBN 978-88-7578-148-4
pagg. 328, euro 26.00

Copertina de "La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart"

Centosettantanove piccole e grandi curiosità matematiche, delle quali molte poste sottoforma di problemi, la cui soluzione è presentata alla fine del libro (sono 235 pagine di questioni e 60 pagine di risposte).
A me è un libro che piace molto (non dico “è piaciuto”, perché è uno di queli libri che amo consultare spesso e che continua a piacermi e a darmi buoni spunti ogni volta che lo riprendo) e che mi sembra molto curato. Alcuni quesiti sono impegnativi, altri sbalorditivi nella loro semplicità.

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

Quanti calzini fanno un paio?

Rob Eastaway
Quanti calzini fanno un paio? Le sorprese della matematica nella vita di tutti i giorni
Edizioni Dealo
ISBN: 978-88-220-6810-1
pagg.176, euro 14.00

Copertina di "Quanti calzini fanno un paio?"

Sono un po’ in difficoltà a consigliarvi questo libro, perché a me non è piaciuto poi più di tanto. Alcune idee sono belle, lo riconosco, ma a me è sembrato in certi punti un po’ superficiale. A dire il vero, però, questo può anche essere un vantaggio per chi legge, nel senso che non dilungandosi troppo nel dimostrare alcune affermazioni, l’autore rimane su un registro meno impegnativo e quindi più abbordabile anche da chi vuole leggere qualcosa senza dover mandare in fumo i propri neuroni!
Devo inoltre ammettere che probabilmente gran parte del mio disappunto nel leggere questo libro è dovuto ad una traduzione quantomeno trascurata, che ci consegna alcune proposizioni ed alcuni periodi mal costruiti.

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su il sito della casa editrice Dedalo e puoi leggerne alcune pagine su Google Libri.

🙂 Attualmente (gennaio 2013) disponibile in libreria.

Le leggi dell’ereditarietà

Gregor Mendel
Le leggi dell’ereditarietà. A cura di Brunetto Chiarelli. Con un saggio di Vitezslav Orel
Biblioteca Universale Rizzoli, Milano 1984
ISBN: 88-17-12462-1
pagg.113

Copertina de "Le leggi dell'ereditarietà"

Quando ho letto questo libro ho iniziato a capire, per la prima volta, il lavoro svolto dagli scienziati. Un lavoro che non si fa sui libri e nel quale l’enunciazione delle leggi (quelle che per prima cosa si studiano a scuola) è solo l’ultimo (e mai definitivo) passo di un lungo cammino, fatto di ipotesi e di esperimenti sul campo. Avevo sempre associato gli esperimenti ad immagini di alambicchi, beute, matracci (pensavo, insomma, al castello di Mago Merlino nel cartone animato La spada nella roccia) che nel giro di pochi minuti producevano strane reazioni: leggere di questo abate scienziato, dei suoi esperimenti condotti in una serra per 10 anni su circa 30 mila piante di piselli ha fatto nascere in me un’idea un po’ meno infantile della ricerca scientifica.

“Non possiamo che essere sorpresi dalla perfezione della organizzazione degli esperimenti, dall’elevato numero di piante studiate sotto tutte le possibili condizioni, e dalla precisione del pensiero e la consistente applicazione di probabilità statistiche nel progettare gli esperimenti, e specialmente nel redigere i risultati.”
N.V. Timoféev-Ressovsky

Il libretto in realtà è composto da testi diversi, tutti brevi, mai banali ma nemmeno troppo complessi:

  • I risultati delle ricerche di Mendel e l’inizio della scienza genetica, un saggio di Vitezslav Orel (di 17 pagine);
  • una decina di pagine di illustrazioni, purtroppo in bianco e nero, compresa una fotografia degli strumenti di giardinaggio usati da Mendel;
  • Esperimenti sugli ibridi delle piante, il vero e proprio saggio di Mendel, scritto nel 1865 (di 57 pagine);
  • una ventina di pagine di notizie biograffiche su gregor Mendel e l’ambiente della Moravia nel diciannovesimo secolo.

Credo sia impossibile trovare questo testo in commercio: se qualcuno dei miei alunni è interessato a leggerlo, posso imprestarglielo io. Altrimenti potete sempre cercarlo in biblioteca.

🙁 Attualmente (gennaio 2013) esaurito.

Così uguali, così diversi

dino ticli
così uguali, così diversi. venti storie di animali che ce l’hanno fatta
scienza express
ISBN: 978-88-96973-33-2
pagg.145, euro 14.00

Copertina de "Così uguali, così diversi"

Dicono che questo libro sia adatto a bambini dai nove anni in su. La “finzione letteraria” è gradevole: a parlare sono proprio gli animali ed è dal loro punto di vista che vengono raccontate le storie che compongono il libro. A me è piaciuto molto: i documentari televisivi sono certamente più toccanti perché il linguaggio visivo è certamente più immediato, ma questo libro ha molto da dire sul comportamento animale. Leggere questo libro da “grandi” è rilassante e credo permetta di capire meglio alcuni aspetti toccati nei racconti (come ad esempio l’evoluzione).

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito della casa editrice Scienza Express.

🙂 Attualmente (dicembre 2012) disponibile in libreria.

La bella di matematica

Alessandro Cecconato
La bella di matematica
Editrice Santi Quaranta, 2012
ISBN 978-88-97210-12-2
pagg. 151, euro 13

La bella di matematica

Alessandro Cecconato ha 18 anni ed è di Povegliano (in provincia di Treviso, a una quarantina di chilometri da Chirignago). Vi dico questo perché la sua età e la sua vicinanza alla località in cui vivo sono stati tra gli elementi che mi hanno spinto a leggere questo libro, oltre al fatto che la protagonista fosse, come me, un’insegnante di matematica.
Il libro non m’è parso un capolavoro letterario, però si fa leggere volentieri e soprattutto, purtroppo, mi è parso molto vero, molto vicino anche ad alcune mie esperienze di quando ero studente liceale. Lo consiglio a tutti quelli che, magari anche solo vagamente, aspirano a diventare scrittori e a tutti quelli che non sopportano il fatto che “volenti o nolenti, sia sempre il professore ad avere la penna dalla parte del tappo”.

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su:

La scienza dei Simpson

Marco Malaspina
La scienza dei Simpson. Guida non autorizzata all’Universo in una ciambella
Sironi
ISBN: 978-88-518-0092-5
pagg.192, euro 16.00

Copertina de "La scienza dei Simpson"

“Questo libro parla dei Simpson e della scienza: apparentemente, due cose che non hanno niente in comune; il libro fa invece notare che ogni singolo episodio di questa serie televisiva nasconde un lato scientifico. I Simpson è una caricatura della vita americana e di tutte le mancanze che i politici americani (e i cittadini di conseguenza) hanno nei confronti dell’ambiente e della sua tutela, della sicurezza e della salute. Ogni capitolo parla di un determinato argomento (nucleare, inquinamento, salute, …), confronta degli episodi della serie tv con la vita reale e alla fine ci sono anche dei pensieri dell’autore. A me questo libro è piaciuto perché mi piacciono i Simpson e perché tutte le cose del libro sono vere: I Simpson è un cartone intelligente, anche se non sembra. Lo consiglierei più agli alunni di terza (forse anche a quelli di seconda), ma non a quelli di prima, perché non ha un linguaggio molto semplice.”
Martina Palminteri, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Questo libro è uno dei tanti saggi scritti su I Simpson; l’autore è un grande fan di questa serie televisiva e in questo libro spiega perché li ama. Il libro parla della scienza (energia nucleare, ecologia, salute…), ma la spiega in modo divertente per i ragazzi. L’inventore della serie, Matt Groening, è un bravo matematico e l’autore del libro cerca di capire il senso di tanti numeri ed equazioni che compaiono in diversi episodi della serie. Uno dei capitoli che ho preferito è quello riguardante l’energia nucleare, che fa riferimento all’episodi in cui Homer lavora nel settore 7g di una centrale nucleare e non fa nulla, se non mettere in pericolo la sicurezza della centrale. Il libro è facile da capire e per nulla pesante. Mi è piaciuto moltissimo e lo consiglio a chi ama i Simpson e la scienza.”
Tommaso Barozzi, classe II C a.s. 2011 / 2012

“Ho voluto leggere questo libro perché i Simpson mi piacciono molto. Questo libro parla di come questo cartone animato fa divertire ma allo stesso tempo parla di attualità. Gran parte degli autori dei Simpson sono di formazione scientifica e, addirittura, nel cartone animato compaiono le caricature di alcuni di loro. Questo libro parla della rappresentazione delle scienze che emerge dal cartone animato: in molte puntate si parla di religione, di psicofarmaci, dell’inquinamento, delle stelle, di questioni energetiche. Ad esempio, si parla di religione quando Bart, attraverso variequivoci, si vuole convertire al cattolicesimo mentre sua madre, che è protestante, fa di tutto per impedirglielo. Sempre per fare un esempio, si parla di evoluzione dell’uomo quando fanno vedere Homer che evolve da plancton a scimmia fino poi a divenire uomo. Questo libro lo consiglio a tutti perché mi ha fatto pensare a cose cui non avrei mai pensato”.
Achille Brusò, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Il libro ha sette capitoli, ciascuno dei quali raccoglie circa sei puntate della serie I Simpson, raccontate molto brevemente descrivendo le scene della puntata. Per esempio, nel secondo capitolo si parla di Allergici all’ecologia e spiega che la famiglia Simpson non riesce a fare la raccolta differenziata; allora Lisa (la sapientona) prega il padre (Homer) e il fratello (Bart) di impegnarsi di più. In un altro capitolo approfondisce il tema del nucleare, parlando molto del disastro avvenuto alla centrale nucleare di Chernobyl: quando è esplosa, le radiazioni sono arrivate dino in Italia. Il libro, quindi, racconta la storia dei Simpson, mettendola in relazione con fatti avvenuti nel passato e con argomenti di attualità. Questo libro mi è piaciuto, anche se non ho capito tutto bene, forse perché non leggevo con molta attenzione; comunque mi è parso davvvero un po’ difficile capire la storia. Lo consiglierei soprattutto a chi guarda ogni pomeriggio I Simpson ed è appassionato della serie.
Sara Soncin, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Il libro sostiene che I Simpson è un cartone animato basato sulla scienza e descrive i vari protagonisti interpretando il loro comportamento e dando loro un significato profondo. Ho trovato questo libro abbastanza difficile e lo consiglierei alle persone a cui piacciono i Simpson e alle persone che leggono libri impegnativi”.
, classe II C a.s. 2011 / 2012

“Questo libro è diviso in sette capitoli e in ogni capitolo l’autore spiega come in un semplice cartone animato (che fa molto ridere, perché esaspera atteggiamenti e situazioni) in realtà si toccano argomenti scientifici e sociali, come l’energia nucleare, l’ecologia, l’astronomia, la malasanità, l’alcoolismo, l’alimentazione, l’inquinamento… L’ho trovato un po’ complicato, perché spiega nei dettagli le analogie con fatti reali che io, molte volte, non capivo. Consiglierei questo libro a chi conosce I Simpson, perché è anche divertente, ma soprattutto ti aiuta a capire quanto siano intelligenti e reali questi racconti.
, classe II C a.s. 2011 / 2012

Questo libro è stato scritto da Marco Malaspina, che è un giornalista scientifico. Nel libro all’inizio l’autore descrive chi sono i Simpson. Questo libro è diviso in sette capitoli: ognuno di questi capitoli parla di un preciso argomento scientifico. L’ultimo capitolo conclude il libro con il titolo “Homer Spiens”, che è dedicato a Darwin.
Il libro mi è sembrato interessante; lo consiglio a tutti, soprattutto a coloro a cui piacciono i Simpson.
Giada Borgognone, classe III C, a.s. 2012 / 2013

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

  • il sito della casa editrice Sironi;
  • il blog di Giuseppe Iannozzi.

😐 Attualmente (settembre 2012) del libro c’è una disponibilità limitata in libreria.

Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie

Lewis Carroll
Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie. Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò
a cura di Martin Gardner
BUR, Milano, 2010
ISBN 88-17-03855-5
pagg. 360, euro 19.90

Copertina di "Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie"

“Per prima cosa vorrei dire che questo libro mi è proprio piaciuto. Me lo sono letto in tre giorni e mi ha proprio preso. All’inizio non pensavo che fosse una storia così bella, ma cominciando a leggere ho capito che mi ero sbagliata.
Se devo dire la verità, non ho capito proprio tutte le parti, perché sono piene di ghirigori, ma nel complesso la storia era simpatica.
Come Alice nel libro, anche io mi sono sentita confusa da tutte quelle domande strane che le pongono gli abitanti del Paese delle Meraviglie: per questo sono riuscita ad entrare molto nel personaggio!
La parte che mi è piaciuta di più è il capitolo 7 (Un tè da matti): sono simpaticissimi il cappellaio e il leprotto marxzolino; una cosa che mi ha fatta ridere è come si fa ad aggiustare un orologio con la marmellata.
Un capitolo un po’ confuso è il 6 (Porcello e pepe); si svolge nella casa della Duchessa, la quale ha un figlio che starnutisce e piange tutto il tempo, per via del pepe che c’è nell’aria; non è molto chiaro il personaggio della cuoca, che lancia di tutto addosso alla Duchessa e al bimbo, ma dopotutto… è il Paese della Meraviglie!
Direi che questo è un buon libro da leggere per i ragazzi delle medie, ma anche ai bambini delle elementari potrebbe piacere, perché non è scritto in modo particolarmente difficile. Concludendo: credo che questo sia proprio un bel libro, anche se non ho capito che cos’ha di matematico e perché sia stato inserito nella lista dei libri da leggere per matematica.”
Maria Isandelli, classe III C a.s. 2011/2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

Puoi anche leggerti tutte Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie su internet, volendo.

🙂 Attualmente (settembre 2012) il libro è disponibile nelle librerie.

220 284

Daniele Baldissin
220 284. Una riflessione sull’amicizia attraverso la storia di due ragazzi
L’Autore Libri Firenze, 2007
ISBN: 9788851714642
pagg. 176, euro 15.80

 Copertina di "220 284"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito dell’editrice Firenze Libri. Puoi anche leggere l’inizio del romanzo, per vedere se ti può appassionare.

😥 Attualmente non disponibile in libreria (settembre 2012)

La solitudine dei numeri primi

Paolo Giordano
La solitudine dei numeri primi
Mondadori, 2008
ISBN: 9788804577027
pagg. 312, euro 13

Copertina de "La solitudine dei numeri primi"

“Il ibro racconta la storia di due ragazzi innamorati, Alice e Mattia, da quando sono piccoli a quando diventano adulti. Mattia considera loro due come “due primi gemelli, soli e perduti, vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero”. Questo libro non mi è piaciuto molto, perché è molto triste e angosciante.”
Giovanna Artuso, classe II C a.s. 2011/2012

Giovanna ha ragione: questo libro è un po’ triste e, secondo me, non è certo adatto ai più piccoli. Ma per una ragazza o un ragazzo di terza media, a cui piace riflettere sulle storie degli altri, può essere molto bello e toccante. Non è un libro di matematica: non ci sono formule, nè dimostrazioni, niente teoremi o definizioni. Però la matematica è una costante nella vita di uno dei due protagonisti e può farvela vedere non solo come una materia da studiare, ma anche come una delle possibilità della mente umana, a cui appassionarsi e magari persino aggrapparsi nei momenti più difficili.

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul portale di matematica dell’Università Bocconi.

🙂 Attualmente (settembre 2012) il libro è disponibile nelle librerie.