Wonder

R.J. Palacio
Wonder
Giunti, 2013
ISBN 9788809058347
pagg. 285 – euro 9,90

Copertina di "Wonder"

Raccontato da diversi punti di vista, è un libro che ci invita a “non giudicare una persona dalla faccia”. Ed è un libro molto divertente, e commovente allo stesso tempo. O forse sono io che invecchio e mi commuovo come una bambina!

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su:

79 thoughts on “Wonder

  1. Questo libro parla di un bambino di nome August, che sin dalla nascita ha dovuto sottoporsi a numerose operazioni chirurgiche a causa della deformazione della sua faccia.
    Inizialmente i genitori lo fanno studiare a casa, ma quando August compie 11 anni, decidono di mandarlo ad una scuola media pubblica.
    All’inizio la situazione è davvero difficile da affrontare perché tutti giudicano August solo dall’aspetto della sua faccia.
    Tuttavia August riuscì a fare amicizia con Summer e Jack, ma continuando le cose cominciarono a migliorare.
    Questa storia è commovente e mi è piaciuta molto perché insegna a non giudicare gli altri.
    Lo consiglio a tutti perché è molto bello.



  2. Ciao a tutti,
    questo libro racconta la storia di August un ragazzino che ha subito molti interventi dalla nascita per le sue deformazioni facciali.I genitori da piccolo per proteggerlo lo hanno fatto studiare a casa.All’ età di undici anni August, va alla scuola media, purtroppo alcuni ragazzini lo prendevano in giro, ma lui già abituato, fa’ finta di non vederli e sentirli. Per fortuna si fa’ molti amici stretti. Un po’ alla volta la classe si abitua al suo aspetto e a vedere oltre per la sua simpatia.
    Questo libro mi è piaciuto molto, mi ha commosso in certi momenti. Lo consiglio a chi è molto sensibile e anche a certi adolescenti che si divertono a prendere in giro i ragazzi più piccoli o a chi da tutto per scontato.Ogni persona è unica e va rispettata!



  3. Questo libro parla di un bambino che si chiama August che sin dalla nascita fu costretto a molti interventi chirurgici, che gli resero la faccia molto diversa dagli altri bambini. A 11 anni cominciò la scuola media e conobbe amici veri, che non lo giudicavano per quello che era e amici falsi, che lo escludevano perché non era un bambino come tutti gli altri. Questo libro mi è piaciuto molto perché era riflessivo e commovente. Lo consiglierei alle persone che giudicano gli altri per l’ aspetto fisico perché quello che conta è l’aspetto interiore.



  4. Questo libro parla di un ragazzino di nome August Pullman, un bambino che fin dalla nascita fu costretto a numerevoli interventi chirurgici, che gli resero la faccia diversa da tutti gli altri bambini.
    Fino agli 11 anni August studiò a casa con sua madre, finchè i suoi genitori non decisero di mandarlo a scuola.
    Questo libro è molto commovente e molto bello.
    Lo consiglierei perchè è molto significativo e divertente



  5. Ciao a Tutti
    Wonder narra la storia di un bambino di nome August che dalla nascita aveva alcuni problemi al viso e per questo aveva subito circa 27 interventi chirurgici. Inizia la scuola alle medie ed il libro diciamo, narra la sua storia partendo da qui. In un primo momento August era emarginato e non considerato dai compagni e per questo soffriva molto, dopo una serie di avventure diventa il più popolare della scuola e si fa parecchi amici.
    Mi è piaciuto molto perché è sentimentale e toccante. Lo consiglierei a tutte le persone che giudicano chi non è come loro e che non accettano che possiamo essere diversi. Così potrebbero capire e diventare più sentimentali.



  6. Questo libro parla di un bambino di nome August che ha una malformazione facciale. A 11 anni affronta la prima media con difficoltà che poi si risolveranno in modo inaspettato.
    questo libro mi è piaciuto perché da un insegnamento dell’uguaglianza fra tutti anche se con diversità e che non si giudica una persona dall’aspetto.
    questo libro lo consiglierei a tutti coloro che discriminano la diversità perché tutti devono capire che dentro siamo tutti uguali.



  7. Ho letto questo libro,perchè mi incuriosiva.Parla di un bambino di un nome August con problemi alla faccia che lo rende diverso dagli altri e che viene continuamente preso in giro.Mi piace perchè si legge facilmente e in alcuni punti è anche divertente.Parla di un problema importante ma in modo leggero.
    Lo consiglierei alle persone che si credono superiori,per far capire che l’aspetto fisico non è importante perchè quello che conta è la personalità.



  8. Ciao sono Matteo Vianello
    Mi è piaciuto molto wonder
    Parla di un bambino che ha avuto molti interventi chirurgici e aveva una faccia strana rispetto agli altri ma era molto simpatico ed intelligente.



  9. Il libro “Wonder” parla di un bambino, August, nato con una malformazione del volto.Fino agli 11 anni studia a casa con la madre, poi i genitori decidono che è arrivato il momento di frequentare la scuola. Le medie saranno molto difficili: occhiatacce, parole sussurrate alle spalle e prese in giro…Ma August troverà degli amici, alcuni veri e altri falsi e alla fine riuscirà ad accettarsi per quello che è.
    Consiglio questo libro solo alle persone che amano leggere, perché è un po’ lungo. A me è piaciuto molto perché fa ridere ma soprattutto riflettere.



  10. Mirko Scaggiante
    16/01/2019
    Questo libro parla di un ragazzino , August Pullman, che non è proprio un ragazzino uguale a tutti gli altri; ha la faccia deformata sin dalla nascita. Dopo aver compiuto 11 anni , i suoi genitori decidono che è il momento che August provi ad andare a scuola , dove potrà conoscere degli amici.
    August, non essendo mai andato in una vera scuola, ma avendo sempre studiato a casa, non è tanto coinvolto di questa scelta.
    All’inizio la scuola per August, non è stata per niente entusiasmante, ma alla fine si ritroverà ad essere il ragazzino più popolare della scuola.



  11. Ciao a tutti,
    per cominciare, questo libro mi è piaciuto moltissimo!
    Parla di un ragazzo di nome August con dei problemi alla faccia che non è mai andato a scuola e che comincia la prima media.
    E’ un libro che fa capire molte cose, come per esempio che non si giudicano le persone dall’aspetto, ma dal cuore. Questo libro mi ha fatto capire quanto siamo fortunati a non dover preoccuparci di problemi simili.
    Lo consiglio a chi piacciono i libri lunghi e commoventi…



  12. Ciao
    Questo libro parla di August Pullman un bambino di undici anni con una malformazione al viso . Nella vita lui subisce molti interventi facciali e per questo che lui non e mai andato a scuola , un’pó per questo che ha paura delle reazioni dei ragazzini. Ma quando deve affrontare la prima media ,I genitori pensano che sia il momento di andare a scuola . Il direttore a August fa visitare al scuola da tre ragazzini di nome Jack Will, Charlotte e Julian . All’ora di pranzo nessuno osa sedersi vicino a lui tranne Sumner che si rivela la sua piú grande amica . Ma quando I ragazzi verrano coinvolti in una rissa apiranno il cuore e aiuteranno August con il quale stringeranno una forte amicizia.

    A me questo libro mi é piacuto tantissimo e lo consigli a quei che vogliono piangere e comprassi un sacco di fazzoletti.



  13. Ciao a tutti!
    Wonder parla di un ragazzo, di nome August Pullman, che da piccolo subì molti interventi chirurgici alla faccia al punto che adesso ha una faccia diversa da quella degli altri bambini (per questo motivo da piccolo August portava con sé sempre un casco da astronauta che gli permetteva di nascondere la faccia. Quando August compie 11 anni, i suoi genitori decidono che è arrivata l’ora di mandarlo a scuola (prima non ci era mai andato) August quando lo scopre si arrabbia e non vuole andarci, ma piano piano si convincerà, con l’aiuto di Jack e Charlotte che, a differenza di Julian, lo aiutano a superare i suoi giorni alla Beecher Preep. Secondo me questo libro ha una bella trama,e in alcuni pezzi (se ci si mette nei panni del protagonista) è molto commovente.A me è piaciuto molto e lo consiglio alle persone a cui piace leggere e immedesimarsi nei vari personaggi.



  14. Ciao a tutti,
    questo libro parla di August Pullman, un ragazzino di 11 anni che a causa di molti interventi chirurgici ha un viso… diverso.
    August non è mai andato a scuola prima delle medie, ma i suoi genitori sono convinti che iscriverlo alle scuole medie sia la cosa migliore per farlo diventare grande.
    All’inizio August non è d’ accordo ma presto si convince che sia la cosa più giusta da fare.
    Grazie a Summer e Jack, dei compagni speciali che saranno gli unici a non prenderlo in giro, August riuscirà a vivere una vita senza preoccupazioni ed offese degli altri ragazzi.
    Il libro è comico ma fa anche riflettere, è commovente e toccante.
    Mi è piaciuto questa storia perché insegna a non giudicare le persone dalla FACCIA, ma dal loro cuore.
    Lo consiglio alle persone che vogliono farsi due risate ma anche a chi piace consumare fazzoletti a son di piangere e commuoversi come me.



  15. questo libro è molto bello e molto divertente e triste allo stesso tempo.Questo libro parla di un ragazzino di nome August che ha avuto una vita difficile perché fin da quando era appena nato doveva subito in sacco di operazioni.Ma un giorno August viene chiamato da una scuola media la Beecher Prep.Lí conosce il preside della scuola il signor Kiap.Per far vedere la scuola a August il preside ingaggia 3 studenti in cui i nomi sono:Charlotte, Julian e Jack Will che li fanno come dire un tour della scuola. Perói ragazzi sono molto scossi quando incontrano August.
    É questo che dico nn bisogna giudicare le persone dall’aspetto ma dal carattere.Come ultimo punto questo libro mi é piaciuto un sacco



  16. Ciao,
    il libro parla di un ragazzo con una faccia un po’ deforme. Esso non è narrato da una sola persona, ma da tutti gli amici e i parenti del ragazzo. Quest’ultimo non aveva mai frequentato una scuola, ma un giorno si ritrova a doverci andare. Lí incontrerá amici e nemici, ma nonostante tutto si divertirá.
    Questo libro mi è piaciuto molto perchè è emozionante: in alcuni momenti si ride e in altri si piange.
    Consiglio questo libro alle persone a cui piace commuoversi leggendo un libro o a quelle che non si sentono accettate per come sono, perchè è commuovente e anche perchè il libro insegna che anche chi è fisicamente diverso o ha problematiche può essere accettato da tutti.



  17. Questo libro parla di August Pullman,un undicenne che non ha vissuto una vita facile a causa del suo aspetto fisico.
    August era un ragazzino con la faccia deforme,che purtroppo fin da piccolo ha subito interventi chirurgici.
    Prima di essere andato alle medie lui non era mai andato a scuola.
    Non è apprezzato dai compagni,soprattutto da Julian,un ragazzino viziato e maleducato;
    Ma per fortuna ci sono jack e summer che lo sostengono.
    Questo libro mi ha veramente colpita ,ci insegna che bisogna apprezare le persone per quello che sono,e che non sempre quello che vediamo fuori di una persona è quello che potremmo trovare dentro.



  18. Buongiorno a tutti.
    Questo libro narra di un bambino di 11 anni che si chiama August. Fin da quando era nato aveva una faccia un po’ deforme ed aveva subito delle operazioni chirurgiche molto impegnative. August non era mai andato a scuola prima di affrontare le medie e una settimana prima che iniziasse va a vederla attraverso delle “guide”: Jack Will, Julian e Charlotte. Quando torna a casa August racconta il suo primo giorno: impressioni e comportamenti dei ragazzi su di lui a sua mamma, suo papa’ e a sua sorella Via.
    Questo libro mi e’ piaciuto molto perche’ ti insegna a non valutare un ragazzo/a esteriormente ma solo interiormente. lo consiglierei a tutti perche’ ti insegna cose molto importanti per maturare.



  19. Questo libro parla di un ragazzo di nome August, di 11 anni molto sensibile, a causa di una malformazione facciale, è sempre stato protetto dai suoi genitori e non ha mai frequentato la scuola. August deve affrontare la scuola media, all’ inizio non era tanto d’ accordo ad andarci, poi si convince. I suoi compagni lo prendono in giro tranne due: Summer e Jack: e c’è un ragazzino viziato di nome Julian che continua a tormentarlo. Questo libro è stato uno dei migliori che ho letto e credo che voglia insegnare quanto sia importante il rispetto nei confronti degli altri e l’amicizia.



  20. Ciao a tutti,
    questo libro parla di un ragazzino di 11 anni che non era mai andato a scuola a causa di una malformazione facciale. I genitori decidono che è giunto il momento di iscriverlo a scuola.
    Questo libro mi è piaciuto perché ti insegna che le persone bisogna conoscerle e non fermarsi all’ aspetto esteriore.
    Lo consiglio a chi giudica senza conoscerle.



  21. Questo libro parla di un ragazzino di nome August che ha una malformazione facciale. August non è mai andato a scuola e decide, insieme ai suoi genitori, di andarci. All’ inizio tutti lo evitano e si inventano persino un gioco in cui,chi tocca August, si prende la peste. Col passare del tempo, August, comincia a farsi degli amici che gli vogliono bene, che non lo evitano e che non lo prendono in giro.
    Questo libro mi è piaciuto molto e credo che sia uno dei libri più belli che abbia mai letto perchè ti fa riflettere molto su quanto sei fortunato a non avere una malformazione facciale e sull’ amicizia.
    Questo libro lo consiglierei a chiunque ma soprattutto ai ragazzi adolescenti



  22. August è un ragazzo normale,ma con una faccia…diversa. Nato con una malformazione facciale, protetto dalla sua famiglia per i primi 10 anni della sua vita, ma ora dovrà affrontare la scuola, dovrà andare in prima media. All’inizio non vuole andare ma pian pianino scoprirà che oltre alle persone con il cuore di ghiaccio ci sono persone molto buone.
    Questo libro è molto bello perché fa riflettere su come può sentirsi la gente un po’ fuori dall’ordinario e quindi ci invita a essere un po’ più consapevoli in quello che diciamo alla gente.
    Questo libro sarebbe da consigliare a tutti, ma soprattutto a coloro che si credono più importanti di altre.



  23. All’ inizio delle vacanze di Natale, iniziai a leggere questo libro che, a parer mio, è un libro molto educativo e che fa pensare.
    Il libro racconta di un ragazzino di nome August che è un po’ diverso dagli altri perché ha la faccia deforme. Per questo suo problema sua madre aveva deciso di farlo studiare a casa fino alla 5^ elementare, ma ora August (assieme ai suoi genitori) decide di fare un passo avanti e di iscriversi a una scuola secondaria di primo grado pubblica, anche perché questo è un un periodo adolescenziale molto importante e si rischia di viverlo male senza nessuna amicizia. August, però, non è del tutto solo. Prima dell’ inizio delle lezioni conosce Charlotte, Julian e Jack, con i quali non si sentirà più deriso per la sua fisionomia.
    Questo libro mi è piaciuto molto, soprattutto perché fa pensare come si sentono tutte quelle persone derise e prese in giro. Lo consiglierei a tutti, perché è un libro che non ha età ed è molto semplice da leggere



  24. Salve prof.!.
    Questo libro parla di un ragazzo di nome Augie, di 11 anni molto sensibile che a causa di una malformazione facciale è sempre stato protetto dai suoi genitori e che non ha mai frequentato la scuola.Augie è al primo anno delle medie e deve affrontare dei compagni,professori, persone cattive però anche l’amicizia. Infatti troverà dei compagni gentili e carini con Liu che lo aiuteranno nella scuola.All’inizio tutto era per lui tutto ero un incubo, ma poi migliora e diventa tutto bello.
    Questo libro è stato uno dei migliori che ho letto e credo che voglia dire il rispetto nei confronti degli altri.Alcune volte triste ma anche allegro l’ho letto in 3 giorni perché mi è piaciuto molto.
    Questo libro lo consiglio a tutti a coloro che amano se sessi e credono nell’amicizia.



  25. Questo libro lo consiglierei a tutti coloro che amano leggere perché è un’avventura vera e propria, ma la consiglierei a tutti coloro che non si sentono a proprio agio come August ma che si sentono timidi e hanno paura a farsi scoprire,invitandoli a non aver paura delle opinioni altrui.



  26. Questo libro parla di un ragazzino , August Pullman, che non è proprio un ragazzino uguale a tutti gli altri; ha la faccia deforme sin dalla nascita. Dopo aver compiuto 11 anni , i suoi genitori decidono che è ilo momento che August vada a scuola , dove potrà conoscere degli amici.
    August, non essendo mai andato in una vera scuola, ma avendo sempre studiato a casa, non è entusiasta di questa scelta.
    All’inizio la scuola per August, non è stata per niente entusiasmante, ma alla fine si ritroverà ad essere il ragazzino più popolare della scuola.


  27. Buon giorno profesoressa.
    Il libro che letto si intitola “Wonder”di R. J. Palacio.
    È la storia di August (per gli amici Auggie) che ha una faccia meravigliosa (wonder)! Quando è per strada o al parco tutti lo guardano, quando è al centro commerciale tutti lo guardano, quando è con gli amici tutti lo guardano: ma lui non vorebbe tutte queste attenzioni.
    Nato con la faccia deforme, adesso a undici anni per la prima volta dovrà affrontare la scuola, e che scuola! Le medie.
    Il libro è raccontato da diversi punti di vista : Olivia la sorella quindicenne di Auggie, che è in piena adolescenza; Jack e Summer ottimi amici che non sempre dimosteranno di essere sinceri ma ogni volta saprannno come farsi perdonare facendo meglio; lo stesso Auggie che pian piano, avventura dopo avventura, riuscirà a farsi apprezare da tutti e amare per quello che è veramente: un ragazzo dolce e sensibile, simpatico e divertente, una persona che non si tira mai in dietro per aiutare.
    Questo libro è stato bellisimo e incuriosita ho letto anche “ A Wonder story il libro di Julian” e “ A Wonder story il libro di Christopher”.
    Julian è un ragazzo che non si è mai comportanto bene con Auggie ma poi capisce che si può sbagliare l’importante è imparare dai propri errori e non ripetetrli più.
    Invece Christopher è un amico di infanzia di Auggie che in questo libro capirà che i veri amici ci sono sempre nel momento del bisogno.
    Questi libri mi sono piaciuti tantissimo, mi hanno fatto ridere e piangetre allo stesso momento. Sono coinvolgenti e quando inizii non ti stacchi più.
    Sono facili e scorrevoli in più ho trovato molto interessanti i precetti di Auggiue e dei sui amici: frasi che li rapressentano .
    Lo consiglio a chi ha tanti pregiudizi: in questi libri si capisce quello che prova la gente “diversa” da noi, ma diversa in un modo bellissimo.
    Emma
    “ Ognuno dovrebbe ricevere una standing ovation almeno una volta nella, perché tutti vinciamo il mondo” (Auggie)


    1. Anche a me sono piaciuti un sacco i “precetti” di Wonder, e l’idea dell’insegnante delle medie che scriveva un precetto al mese alla lavagna… Un giorno o l’altro copierò!


  28. Buongiorno Professoressa,
    Io ho letto “Wonder” e mi è piaciuto davvero tanto, non riuscivo a scollarmici nemmeno per un secondo: di giorno e di notte, anche se mi ha fatto commovuore in alcuni punti: da quanto ho pianto, ho quasi allagato casa mia!
    Parla di un ragazzino di nome August (tutti lo chimano “Auggie”), che ha la faccia deforme, a causa di una malattia rara. Ha una sorella di nome Via e un cane di nome Daisy, che in seguito verrà sostituito da un cucciolo di nome Orso. Non è mai andato a scuola, per via delle operazioni chirugiche alla sua faccia, ma i suoi genitori hanno deciso che per lui è giunta l’ora di andarci. Lì incontrerà Summer e Jack, due ragazzi che sono molto simpatici e gentili con lui. Quasi tutti hanno “paura” (o forse dovrei dire ribrezzo) di toccare August, infatti “giocano” al gioco della “peste”.
    Un giorno accade un fatto che è in grado di far adorare e stimare a tutti August:
    Vengono “aggrediti” da dei ragazzi di terza, nel bosco di notte mentre sono in gita. August scopre così che i suoi compagni ci tengono davvero a lui, al di là del suo aspetto.
    Mi è piaciuto molto il fatto che questo libro è diviso in parti, scritte in base a diversi punti di vista: quello degli amici e quello dei familiari di August.
    E’ un libro che ho trovato molto profondo, per questo motivo lo leggerei più volte, è uno dei libri che mi è piaciuto di più.



  29. Il libro racconta la storia di August Pullman,”Aggy”, che inizia il suo percorso scolastico in prima media, perchè aveva problemi al volto. La sua faccia era infatti deformata per colpa della Treacher-Collins, ovvero una malattia che colpisce palato, udito e i tratti del viso. August ha iniziato ad andare a scuola in prima media, perché fin da piccolo, é stato soggetto a molte operazioni per migliorare le condizioni uditive, facciali e del palato. Di conseguenza sua madre , che era un insegnante, seguiva le lezioni a casa. La sua famiglia era composta dalla madre, dal padre, da sua sorella Olivia, soprannominata Via, e anche dal cane Daisy e tutti erano adorabili. Durante i primi giorni di scuola e le successive settimane, August si era fatto solamente due amici, Jack e Summer. Jack però successivamente tradisce August che nella scuola era considerato popolare solamente per il suo aspetto e non per la sua persona. Dopo un litigio di August e i suoi compagni Jack,Amos,Miles e Henry con dei ragazzi più grandi, di terza media, provenienti da un’altra scuola, August viene trattato in modo popolare e come un amico in tutta la scuola. Questo libro credo sia il più bello tra tutti quelli che ho letto, é un libro molto sentimentale, triste ma anche allegro. Mi é molto piaciuto perché racconta una storia, all’inizio complicata e triste, ma che con il passare dei giorni diventa facile e allegra. Consiglierei questo libro a quelle persone che si sentono poco sicure si sé, alle persone alle quali piace leggere libri tristi, ma anche felici… e soprattutto a chi pensa che le persone con problemi o handicap non siano come loro o siano persone da escludere; così facendo capirebbero l’errore.



  30. Buon giorno a tutti. questo libro parla di un ragazzo che è nato con una malformazione della faccia che lo rende diverso dagli altri anche se lui fa tutte cose normali come giocare a calcio e andare in bici .Per 10 anni i suoi genitori lo hanno fatto andare in scuole “non normali”;ma come tutti adesso deve affrontare la scuola media .In questo libro ci sono momenti e momenti felici .Per me dobbiamo tutti prendere esempio da August che non si è mai tirato indietro anche nei momenti più difficili .Consiglio questo libro a tutti perche ci fa capire che anche se tra di non siamo diversi di aspetto non vuol dire che non dobbiamo frequentarci.



  31. Questo è sicuramente uno dei tre libri più belli che abbia mai letto, non sono mai entrato nella storia di un libro così profondamente. Parla di questo ragazzo che ha un sindrome che lo ha fatto nascere con una faccia diversa da tutte le altre persone. Per tanti anni lui non ha mai frequentato una vera scuola. Quando scopre che dovrà andarci non vuole, infatti i primi giorni e le prime settimane sono davvero difficili per lui, poi però trova un amico, un grande amico che lo trascina nel suo percorso. Ci sono fatti molto belli, altri un po’ tristi, ma che sono belli lo stesso perché ti fanno riflettere sulla vita. Mi piace molto l’ idea dei punti di vista di 6 persone diverse. Io lo consiglio a chiunque, anche se un po’ lungo. Non vedo l’ ora di leggere la continuazione.


    1. Grazie, Luca! Io non sono avvezza alle classifiche, ma credo che anche io potrei dire che si tratta di uno dei libri più belli che io abbia mai letto… Davvero Wonder!


  32. il libro che ho letto si chiama wonder,parla di un ragazzino che è nato con una malformazione al viso e da piccolo ha dovuto fare molte operazioni.Non ha mai frequentato la scuola elementare, gli insegnavano i suoi genitori in casa,finché non decisero di mandarlo alla scuola media. Al’ inizio non era tanto d’ accordo ma poi si convince.I suoi compagni lo prendono in giro ma nonostante tutto lui va avanti.
    Questo libro e molto bello fa riflettere e alcune parti ridere,lo consiglio a tutti anche a chi non gli piace leggere perché fa pensare molto.
    Mi e piaciuto molto e presto leggerò pure il secondo.



  33. Questo libro parla di un ragazzino, August, che come noi deve affrontare la prima media, ma che parte da ”meno due”. Ha due difficoltà: la sindrome di Treacher-Collins, e non è mai andato a scuola, sua madre gli faceva da insegnante.
    L’inizio per lui è terribile perché tutti gli alunni lo prendono in giro tranne due: Summer e Jack: e c’è un ragazzino viziato di nome Julian che continua a tormentarlo.
    August ha amici che lo tradiscono e che poi saranno di nuovo migliori amici, amici che erano nel gruppetto ”anti August” e che dopo lo difendono contro dei ragazzi di terza di un’altra scuola.
    In questo libro ci sono parti commoventi e parti dove August e gli altri suoi amici sono al settimo cielo.
    E’ diviso in otto parti raccontate da diversi personaggi che vedono August ognuno con un punto di vista diverso.
    Lo consiglio a chi piace leggere ed anche a quelli a cui non piace la scuola perché non si parla di nessuna materia scolastica, ma solo di una importantissima: L’AMICIZIA.



  34. Questo libro mi piace molto perché ci fa riflettere su quanto siamo diversi e del trattamento che riserviamo a quelli che ci paiono diversi perché in fondo siamo tutti uguali . Mi ha emozionato molto dall’inizio alla fine perché ci sono momenti tristi e momenti felici e c’è una storia di grande amicizia e di lealtà verso gli altri e penso che dovremmo tutti imparare da August perché non si è mai arreso nell amicizia e nella vita. Invito tutti a leggerlo anche a quelli a cui non ispira questo libro perché ci fa riflettere su valori importanti come l’ amicizia e il coraggio di mettersi in gioco.



  35. Ciao a tutti,
    sinceramente uno dei libri più belli che abbia letto in tutta la mia vita.
    Anche se non è di facile lettura , per via della lunghezza,io che sono un appassionata di lettura lo ho adorato fin dalla prima parola letta.
    Il libro parla di August Pullman,un ragazzino che non è mai andato a scuola per via delle innumerabili operazioni che ha subito alla sua
    faccia, deforme.Non sarà facile per August integrarsi nella scuola dove Jack e Summer cercheranno, riuscendoci,di fare i primi passi
    scolastici.
    Invece Julian, prima accompagnato da tutti i ragazzini della scuola e poi via via sempre meno fino a restare solo contro August,ha sempre cercato di far fare dietrofront alla sua integrazione nel nuovo ambiente.
    Libro per niente noioso.
    Lo consiglierei alle persone che amano leggere .
    Questo libro mi ha fatto imparare molte cose e mi ha occupato notti di profondi pensieri.
    Credo che tutti noi dobbiamo imparare da Wonder ma soprattutto da August.



  36. Il libro che ho letto si intitola “Wonder”, narra la storia di un ragazzino di nome August, il quale ha una deformazione al viso e per questo motivo, sin da piccolo ha dovuto sottoporsi a molte operazioni chilurgiche.
    Non ha mai frequentato nessun tipo di scuola, tutto ciò che sa lo deve a sua madre, però un giorno i suoi genitori decidono che è arrivato anche per lui il momento di frequentare le medie, inizialmente non vuole, ma poi si convince e comincia ad ambientarsi,ance se non mancano i compagni che sparlano di lui, che lo trattano in modo diverso solo per il suo “problema”; ma al suo fianco avrà due amici che lo aiuteranno.
    La storia di questo ragazzo mi ha molto toccata, soprattutto perchè nonostante i commenti nascosti da parte di tutti, dal suo volto non sparirà mai il sorrirso, e questo mi ha fatto riflettere molto.



  37. Questo libro parla di un ragazzo di nome August con la sindrome di Treacher-Collins che provoca deformazioni alla sua faccia. August non è mai andato a scuola fino alla 5^ elementare ma i suoi genitori pensano che sia il momento di fare un passo avanti.
    Viene accolto nella scuola Beecher Prep dove passa molti momenti tristi e deludenti ma un po’ alla volta August si abitua e anche lui si fa qualche amico con cui passerà dei bei momenti. Mi è piaciuto molto il fatto della narrazione con diversi punti di vista e per questo mi è sembrato un libro coinvolgente e ha suscitato in me molte emozioni che mi hanno fatto riflettere sul comportamento delle persone che si soffermano all’aspetto esteriore. Lo consiglio a chi piace questo tipo di storie perché essendo abbastanza lungo potrebbe risultare noioso.



  38. Ciao, mi chiamo Matilde ed il libro che ho letto si chiama Woder e parla di un ragazzino che ha una faccia deformata . Il ragazzino nei suoi anni di vita non é potuto andare a scuola perché doveva sempre sottoporsi a vari interventi chirurgici . I genitori di August (il protagonista) decidono che ora, all’età di dieci anni, è pronto per andare a scuola. Il libro è scritto da vari punti di vista: Olivia sua sorella, Summer una sua amica, Jack un suo amico, Miranda un’amica di sua sorella…
    MI è piaciuto molto questo libro perché l’ho trovato profondo e molto interessante, ed a volte divertente. Consiglio a tutti di leggere questo libro, perché ha concetti semplici ed inoltre fa riflettere.



  39. Questo libro e’ un romanzo, parla di un ragazzo di nome August, un po piu’ diverso da altri.
    Il protagonista fino alla fine delle elementari non andava a scuola, e i suoi genitori pensano che sia ora di fare un passo piu’ avanti e iniziare a frequentarla, piano piano August si abitua.
    Ci sono diversi avvenimenti durante il suo percorso che pero’ non vengono raccontati solamente da lui ma anche da altri personaggi coinvolti, per esempio : la sorella (Olivia),l’amico (Jack)…
    Questo libro mi e’ piaciuto perche’ mi ha coinvolto molto e mi ha fatto riflettere sul comportamento delle persone.
    Lo consiglio a tutti perche’ e’ scritto in maniera molto facile, per far capire a tutti, in piu’ e’ anche abbastanza divertente.


    1. Grazie Georgiana! Anche io sono stata molto coinvolta nella lettura di questo libro: alcune pagine mi hanno fatto ridere tanto, altre mi hanno fatta piangere. E ho trovato bellissima l’idea di racontare la stessa storia da diversi punti di vista.


  40. Questo libro racconta la storia di August un ragazzino che ha avuto una vita difficile perché a avuto operazioni chirurgiche fin da piccolo, per cercare di risistemare la faccia che era un po deformata. Lui non era mai andato a scuola, prima di dover andare alle medie. una settimana prima del inizio della scuola August e sua mamma vanno a vedere la scuola media Beecher Prep dove conosce il preside il signor Kiap e la sua segretaria la signora Garcia, e 3 ragazzi Charlotte, Julian e Jack Will, che gli fanno fare un giro della scuola . Il primo giorno di scuola August è seduto vicino a Jack Will in quasi tutti i corsi. quando torna a casa racconta la giornata a mamma, papà e a Via sua sorella.
    Questo libro mi è piaciuto tantissimo, perché è un po triste però è anche divertente,e lo consiglio ai ragazzi a cui piace leggere e a cui piacciono le storie un po divertenti, ma anche un po tristi.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.