Tag Archives: ragazzi

Racconti matematici

Racconti matematici
a cura di Claudio Bartocci
Einaudi, 2007
ISBN: 9788806188252
pagg. XXVIII-306, euro 11.50

 Copertina di "Racconti matematici"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

  • wikipedia, l’enciclopedia libera;
  • math.it, il sito del professor Carlo Pischedda.

Matematica da tasca

Albrecht Beutelspacher
Matematica da tasca. Dall’abaco allo zero: la matematica spiegata a tutti
Ponte alle Grazie, 2002
ISBN 978-88-7928-574-2
pagg. 128, euro 10

 Copertina di "Matematica da tasca"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito dell’editrice Ponte alle Grazie.

🙂 Attualmente il libro è disponibile in libreria.

Breve storia della scienza

Eirik Newth
Breve storia della scienza. La ricerca della verità
Salani, 2006
ISBN 978-88-8451-656-5
pagg. 352, euro 12

 Copertina di "Breve storia della scienza"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

🙂 Attualmente (settembre 2012) il libro è disponibile in libreria.

La ragazza e il professore

Jean-Claude Carrière
La ragazza e il professore
Rizzoli, 2005
ISBN 8817008656
pagg. 154, euro 14,50

Copertina di "La ragazza e il professore"

Puoi trovare altre informazioni su questo libro anche su amolamatematica, il sito della professoressa Daniela Molinari.

😥 Attualmente (settembre 2012) il libro è fuori catalogo.

Il filo conduttore

Anna Parisi, Alessandro Tonello
Il filo conduttore. L’anticamera dell’atomo
Lapis
ISBN 978-88-7874-074-7
pagg. 192, euro 13

 Copertina de "Il filo conduttore"

“Ogni capitolo parla di un fenomeno o di una scoperta scientifica. Mi è piaciuto quando spiega come si prende la scossa e non mi è piaciuto dove presenta troppe formule matematiche. Lo consiglierei agli adulti, perché è tanto difficile.”
Veronica Depoliti e Sara Cesare, classe III C a.s. 2011 /2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito dell’editrice Lapis.

🙂 Attualmente (settembre 2012) il libro è disponibile in libreria.

Dipende

Anna Parisi, Lara Albanese
Dipende. Einstein e la teoria della relatività.
Lapis
ISBN 978-88-7874-035-8
pagg. 208, euro 13

 Copertina di "Dipende"

“Questo libro inizia illustrando i lavori dei più importanti fisici; poi continua raccontando una parte della vita di Einstein e si conclude spiegando la teoria dela relatività e i suoi effetti sul mondo che ci circonda, il tutto arricchito da formule matematiche ed esempi pratici. A mio parere questo libro è un’elementare introduzione al mondo della fisica, che mutua esempi dalla vita reale (come per esempio la luce e i nostri occhi, per spiegare le onde). Di questo libro mi sono piaciute le formule e tutte le informazioni sulla vita di Einstein, mentre non ho gradito l’inserimento nel libro dei disegni. Consiglio questo libro a tutte le persone che sono grandi estimatori di Einstein.”
Massimiliano Miatello, classe II C a.s. 2011 / 2012

“Il libro racconta le scoperte di Einstein partendo dagli studi di altri scienziati che l’hanno preceduto. Cerca di rendere l’argomento più semplice facendo degli esempi, come le onde sonore che si propagano sulle rotaie dei film western o proponendo alcuni temi nella forma del dialogo, per ricordare alcune cose o dare delle spiegazioni. Mi sono piaciute le notizie sulla vita di Einstein, la sua bocciatura all’ammissionne al Politecnico di Zurigo, che non gli ha impedito di vincere poi il premio Nobel, le sue battaglie per la pace nel mondo, anche se ha approvato gli studi per costruire la bomba atomica, perché temeva che i nazisti la costruissero per primi. Non mi è piaciuta la presenza di troppe formule matematiche e scientifiche, che non sono riuscito a capire e mi hanno fatto saltare molte pagine. Però voglio riprovare a leggere il libro, sperando di capire di più.”
Alessandro Milani, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Dipende è un bellissimo libro il cui argomento principale è la teoria della relatività, ma non parla solo di quello ma di tante altre strambe ma corrette idee del matematico (a mio parere) migliore della storia. La matematica è spiegata in modo facile e divertente, come se stessi dialogando direttamente con Einstein e gli altri personaggi della storia. Lo consiglio a chi è appassionato alla storia della matematica.”
Matteo Biancato, classe III C, a.s. 2012 / 2013

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito delle edizioni Lapis.

🙂 Attualmente (settembre 2012) il libro è disponibile in libreria.

Ali, mele e cannocchiali

Anna Parisi
Ali, mele e cannocchiali. La rivoluzione scientifica
Lapis
ISBN 978-88-7874-072-3
pagg. 198, euro 13

 Copertina di "Ali, mele e cannocchiali"

“Non tutte le parti mi sono piaciute, soprattutto l’inizio del libro, dove parla dei numeri arabi e indiani… era un po’ pallosa quella parte. Lo consiglierei a ragazzi o bambini più piccoli, perché dal mio punto di vista era un po’ infantile (ho letto libri migliori).”
Maria Isandelli, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Questo libro è strutturato così: in ogni capitolo si tratta un argomento diverso e si conoscono, tramite simpatiche interviste, i vari protagonisti di quell’argomento e le loro idee (ad esempio, nel capitolo in cui si parla delle scoperte di astronomia, si incontra Copernico). Il libro tutto sommato è bello, perché riesce a spiegare in modo abbastanza semplice argomenti difficili. Una cosa che non mi è troppo piaciuta è che ogni tanto rispiegavano cose già dette e c’erano troppe formule. Per quest’ultimo motivo lo consiglierei a ragazzi più grandi.”
Dario Annibale, classe III C a.s. 2011 /2012

“Il libro mi è piaciuto molto, perché era piuttosto facile da capire ed era strutturato molto bene; è molto divertente ed ha un modo di spegare partiolare.”
Paola Xhelilaj, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito dell’editrice Lapis.

😥 Attualmente (settembre 2012) il libro è esaurito, ma fortunatamente è in ristampa.

Dracula, Platone e Darwin

Martin Gardner
Dracula, Platone e Darwin. Giochi matematici e riflessioni sul mondo
Zanichelli, 2010
ISBN 978-8808061416
pagg. 248, euro 10,20

 Copertina di "Dracula, Platone e Darwin"

“Il libro è costituito da due parti: una di giochi ed indovinelli, l’altra di riflessioni sul mondo. La prima mi è piaciuta tanto, mentre la seconda di meno. Consiglierei questo libro a chi ama la matematica.”
Tommaso Barozzi, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

1089 e altri numeri magici

David Acheson
1089 e altri numeri magici
Zanichelli, 2009
ISBN 978-8808063335
pagg. 176, euro 10,20

Copertina di "1089 e altri numeri magici"

“Questo saggio parla di trucchi matematici, come quello del 1089 e molti altri. Ha molte illustrazioni e fa capire bene alcuni concetti matematici, trasmettendo il piacere per questa disciplina. Il linguaggio matematico prevale nelle formule, per il resto usa un linguaggio comune e io non ho trovato difficoltà a comprenderlo. I periodi sono lunghi e non ci sono dialoghi. Lo stile è moderno ed elegante. Ho trovato noioso il capitolo sugli errori dei matematici, mentre mi è piaciuto imparare il trucco del 1089. Anche gli altri trucchi sono stati divertenti da imparare, perché erano spiegati con vocaboli semplici. Per leggerlo ho impiegato 3 settimane e, mentre lo leggevo, cercavo di capire tutti gli argomenti.”
Nicolò Baschirotto, classe II C a.s. 2011 / 2012

“Le parole dell’autore sono molto semplici, perché è un libro per la scuola. Le frasi sono corte. Il libro mi è piaciuto abbastanza e per leggerlo ci ho messo 1 settimana. Consiglio la lettura alle persone che sono poco appassionate di matematica, perché questo libro è spiritoso e quindi fa venire voglia di fare matematica. Infatti, dopo che l’ho letto, ho finito i compiti di matematica che avvo per le vacanze estive! Purtroppo però alcune cose non le ho capite perché non le avevamo ancora fatte a scuola.”
Elisa Pennazzato, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

Più o meno quanto?

Lawrence Weinstein, John A. Adam
Più o meno quanto? L’arte di dare i numeri (giusti)
Zanichelli, 2009
ISBN 978-8808062819
pagg. 264, euro 11,80

Copertina di "Più o meno quanto?"

“Questo libro è molto interessante; propone un sacco di domande sugli argomenti più disparati e ti spiega come risolverli entro un fattore 10 con pochi calcoli. Se non si riescono a risolvere i quesiti, ci sono suggerimenti e soluzioni. Il libro mi è piaciuto molto perché erano domande interessanti: il brutto è che erano difficili, soprattutto quando usavano unità di misura che non conoscevo, e faceva calcoli astrusi. Lo consiglierei agli appassionati di quiz e di curiosità.”
Matteo Biancato, classe II C a. s. 2011 / 2012

“Il libro è un saggio che presenta alcuni problemi matematici riguardanti stime sul mondo, come: l’area della superficie del corpo umano, lo spazio di cui ha bisogno un milione di persone ad un raduno e quanti gabinetti chimici servono, il tempo necesario perché l’acqua di un rubinetto riempia la cupola di San Pietro… Sono problemi piuttosto strani (noti nel mondo anglosassone come Problemi di Fermi), ma ci sono anche suggerimenti e soluzioni. Le prime pagine del testo spiegano come maneggiare i numeri grandi, usando la notazione scientifica, come suddividere un problema in più parti, come stimare un valore prendendo la meda geometrica anziché quella aritmetica. Sono state interessanti le pagine riguardanti problemi su animali, persone, trasporti, perchè sono più vicini alla mia vita quotidiana. Il capitolo riguardante problemi sull’energia, invce, è stato più difficile, perché trattava argomenti a me sconosciuti. Consiglierei questo libro a chi vuol capire le reali dimensioni delle cose che lo circondano.”
Paola Chiggiato, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

Il regno periodico

Peter Atkins
Il regno periodico. Viaggio nel mondo degli elementi chimici.
Zanichelli, 2007
ISBN 978-8808066657
pagg. 208, euro 10,20

Copertina de "Il regno periodico"

“L’autore è riuscito a conferire a questo libro una notevole scorrevolezza, pur trattando tutti gli argomenti in questione in modo simpatico e approfondito. Questo saggio comincia rappresentando il regno periodico dall’alto, in modo superficiale, poi approfondisce nei minimi dettagli. Il libro fornisce molte informazioni: la composizione dell’acqua del mare, come reagisce il neon con l’elettricità, dove sono collocati gli elementi chimici intorno a noi, anche nei posti più insoliti e impensati. Spiega anche concetti base della chimica e la composizione degli atomi; insomma: è un libro veramente completo. Di questo libro mi è piaciuto tutto e non saprei esprimere giudizi negativi; lo consigli a tutti gli appassionati di scienze come me e a quelli che ancora non lo sono, per diventarlo!”
Massimiliano Jacopo Miatello, classe II C a.s. 2011 / 1012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito della casa editrice Zanichelli.

Piega e spiega la matematica

Albrecht Beutelspacher e Marcus Wagner
Piega e spiega la matematica. Laboratorio di giochi matematici
Ponte alle Grazie, 2009
ISBN 978-88-7928-959-7
pagg. 185, euro 13,50

 Copertina di "Piega e spiega la matematica"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

Bricologica

Robert Ghattas
Bricologica. Trenta oggetti matematici da costruire con le mani
Sironi, 2010
ISBN: 9788851801335
euro 20

 Sironi - Bricologica

Questo libro mi è piaciuto molto, non solo perché permette di apprendere alcune proprietà matematiche attraverso attività concrete e manuali, ma anche perché il risultato di queste attività è qualcosa di bello. E i miei alunni sanno quanto io ami ripetere (ma soprattutto quanto vorrei far loro sperimentare) che, come diceva il professor Mario Marchi che ho avuto il piacere di incontrare all’Università, “la matematica è essenzialmente bella e la si studia proprio perché è bella“.

Oggetti costruiti da Giulia Pizzato

Oggetti costruiti da Riccardo Danile

Oggetti costruiti da Eleonora Zoia

Oggetti costruiti da Sara Cataudella

Oggetti costruiti da Matilde Dall’Asta De Luigi e da Francesca Amodio

Oggetti costruiti da Davide Zaja

Se tutte le recensioni scritte dai tuoi compagni non ti bastassero, puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche sul sito della casa editrice Sironi.

 

Le gioie del pi greco

David Blatner
Le gioie del pi greco
Garzanti libri, Milano 1997
ISBN 881159288-7
pagg. 130, euro 11.36

 Copertina de "Le gioie del pi greco"

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro su math.it, il sito del professor Carlo Pischedda

Flatlandia

Edwin A. Abbott
Flatlandia, racconto fantastico a più dimensioni
Adelphi edizioni, Milano 1993
ISBN 978-8845909825
pagg. 166, euro 8.00

 Copertina di "Flatlandia"

Questo è uno dei miei “libri matematici” preferiti. Si tratta di un libro scritto nel 1882, quindi certo non è tra le novità in libreria. Eppure è un libro moderno, provocatorio, sottile, sconcertante. Parla di geometria, sì, ma in un modo tutto particolare. Innanzitutto è una geometria dal punto di vista delle figure piane stesse, che non sono solo l’oggetto del libro, ma anche, se si può dire, il soggetto (il narratore, per intenderci, è un quadrato). In secondo luogo ci fa riflettere sulla questione delle dimensioni (zero, una, due, tre, ma anche quattro e perché no: di più!) in modo mirabile. E ancora: questo mondo geometrico ha molto in comune con il mondo degli umani, in termini di non accettazione di un pensiero diverso da quello dominante o di ingiustizie sociali.

L’edizione che io ho citato qua sopra è quellla più economica tra quelle attualmente in commercio (riconoscete l’autore dell’immagine scelta per la copertina?). Bollati Boringhieri ne ha pubblicata un’altra, con allegato un film, su DVD, del matematico Michele Emmer. Su YouTube si può avere un assaggio di questo film, che comunque potremo vedere insieme!

“Flatlandia è suddivisa essenzialmente in due parti: nella prima si racconta del paese di Flatlandia raccontando la natura, il clima, descrivendo i tipi di abitanti, i metodi di riconoscimento tra una figura e l’altra, i preti eccetera… La seconda parte invece parla degli altri mondi e di un quadrato che va ad esplorarli: Linelandia e soprattutto Spacelandia. La cosa che mi è piaciuta particolarmente è quando questo quadrato va in Spacelandia, conosce la Sfera e va a visitare e cerca di diffondere la teoria delle tre dimensioni; anche quando visita Linelandia, che poi si rivela un sogno, è molto interessante.La parte meno interessante è stata la prima, quando si descriveva il mondo di Flatlandia. Io lo consiglierei ai ragazzi di II e III media, la prima però a quelli di terza in particolare, per il linguaggio e le spiegazioni.”
Matilde Busatto, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Il libro è diviso in due parti. Nella prima, con poche frasi, l’autore indica le regole fisse entro le quali si svolgerà la storia e inquadra subito i personaggi, suddivisi in vari gruppi sociali e mi è sembrato ovvio che più lati avesse un abitante di Flatlandia, più importante fosse considerato. Le case e tutto il resto non le avrei mai immaginate in un mondo che non fosse Flatlandia. La seconda parte racconta della sccoperta, da parte del protagonista, dell’esistenza di altri mondi oltre al suo bidimensionale dove è sempre vissuto. Di questo libro mi è piaciuta soprattutto la prima parte che racconta come sono fatti i diversi abitanti.”
Francesca Galvan, classe III C a.s. 2011 / 2012

“Questo libro parla della città di Flatlandia, delle sue regole e dei suoi abitanti. La voce narrante è quella di un abitante di Flatlandia. Nel primo capitolo vengono descritti i personaggi e le regole che si sono dati uomini e donne. Gli abitanti sono descritti come delle forme: le donne sono dei segmenti, gli uomini dei poligoni e i soldati dell’esercito sono dei triangoli isosceli.”
Lorenzo Mezzato, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su:

  • amolamatematica, il sito della professoressa Daniela Molinari;
  • math.it, il sito del professor Carlo Piscchedda  

La versione in lingua inglese (ma attento: è un inglese un po’ arcaico, quindi più difficile del solito) si trova liberamente a questo indirizzo: http://www.geom.uiuc.edu/~banchoff/Flatland/

Zio Petros e la congettura di Goldbach

Doxiadis Apostolos
Zio Petros e la congettura di Goldbach
Bompiani, Milano, 2001
pagg. 141, euro 7.00

 Copertina di "Zio Petros e la congettura di Goldbach"

“Il libro parla di uno zio solitario, bravissimo in matematica, che abita in Grecia. Della sua famiglia, l’unico a volergli sinceramente bene era il nipote. Petros aveva tentato, anni prima, di risolvere la congettura di Goldbach. Alla fine Petros, ormai delirante, muore, ma il nipote crede nel fatto che avesse dimostrato il teorema. Mi è piaciuta particolarmente la figura dello zio, e non mi è piaciuta la fine che fa. Lo consiglierei a chi ama la lettura; il libro ha a che fare con la matematica, ma senza esagerare con la dose!”
P.T., classe III C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare altre informazioni riguardanti questo libro anche su amolamatematica, il sito della professoressa Daniela Molinari.

La chioma di Berenice

Denis Guedj
La chioma di Berenice
Longanesi, 2003
ISBN 8830420948
pagg. 382

 Copertina de "La chioma di Berenice"

“L’azione si sviluppa nell’Alessandria di Egitto dei Tolomei. Lago, figlio del re Evergete, sale al trono e incarica Eratostene, direttore della biblioteca di Alesssandria, di calcolare la misura della circonferenza della Terra. Eratostene decide che la misura dovrà essere effettuata lungo il meridiano di Alessandria, cioè risalendo il Nilo fino a Siene. Mentre gli uomini di scienza studiano, Lago è in grave pericolo… La parte che mi è piaciuta di più del libro è alla fine, quando Arsinoe (figlia minore di Evergete e Berenice) e Teofrasto (naturalista e filosofo) scendono nel pozzo per vedere se il sole li ragginge fin lì; invece non mi è piaciuto il finale, perché è molto triste. Consiglierei questo libro a chi piace leggere storie lunghe, intricate e complicate!”
Alessandra Pastore, classe II C a.s. 2011 / 2012

“La storia è ambientata ad Alessandria d’Egitto e racconta del matematico Eratostene; in particolare tratta di una sua missione, ovvero la misurazione della circonferenza della Terra, missione che Eratostene riesce a concludere grazie a Berenice e al principe Lago. Questo libro è stato interessante, anche se a volte era pesante perché rimaneva molto su cose che secondo me si poteva andare avanti. Però come libro è interessante e significativo. Potrebbe leggerlo chiunque, credo che piacerebbe di più a chi piace leggere molto, perché è lungo.”
Giorgia Ardizzon, classe II C a.s. 2011 / 2012

“Questo libro mi è piaciuto perché ti permette di conoscere la storia e come si viveva a quel tempo e per come ti descrive l’imponenza dei monumenti e del faro di Alessandria. Non mi piaceva quando ricominciavo a leggere e mi ero scordato i nomi dei personaggi.”
Andrea Segato, classe II C a.s. 2011 / 2012

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su amolamatematica, il sito della professoressa Daniela Molinari.

Il teorema del pappagallo

Denis GuedJ
Il teorema del pappagallo
Longanesi, Milano, ed.it. 2003
ISBN 8830417580
pp. 562, euro 8,90

Copertina de "Il teorema del pappagallo"

“Max è un bambino sordo ma intelligente, che vive con la madre sopra una libreria gestita da un anziano signore: Ruche. Un giorno Max va al mercatino delle pulci e salva un pappagallo da due uomini che gli volevano far del male. Ruche, nel frattempo, riceve una lettera da un amico, che gli dice di avergli inviato tutti i suoi testi matematici e di essere in pericolo. Quest’amico, che poco dopo morirà, aveva confidato il teorema di Fermat ad un pappagallo col dono di parlare. Ruche, per comprendere la strana morte dell’amico, si mette a studiare tutti i testi da lui ricevuti. Per me questo libro è stato lungo e pesante; non mi è piaciuto molto perché la storia della matematica è mescolata ad un giallo.”
Marco Cattelan, classe III C a.s. 2011/2012

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su

  • amolamatematica, il sito della professoressa Daniela Molinari;
  • il Volta Pagine, un blog dedicato ai libri e alla lettura; la recensione di questo libro è della professoressa Alessandra Angelucci.

L’uomo che sapeva contare

Malba Tahan
L’uomo che sapeva contare. Le mille e una notte dei numeri
Salani, Firenze, ed.it. 1996
ISBN 8877824816
pp. 207, euro 13,00

 Copertina de "L'uomo che sapeva contare"

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su:

  • amolamatematica, il sito di Daniela Molinari, una professoressa di matematica che è stata mia compagna all’Università;
  • math.it, il portale dedicato alla didattica e alla divulgazione della matematica del prof. Carlo Piscchedda

Contro l’ora di matematica

Paul Lockhart
Contro l’ora di matematica. Un manifesto per la liberazione di professori e studenti
Rizzoli, 2010
ISBN 978-88-17-03840-9
pagg. 117, euro 12,50

Contro l'ora di matematica

Avevo sentito tanto parlare di questo libro prima di leggerlo e ne avevo visti alcuni stralci, che subito mi avevano affascinato. Quando l’ho avuto sottomano l’ho bevuto tutto d’un fiato (è molto scorrevole) e ho ritrovato in esso tante riflessioni che, lavorando nella scuola, avevo sentito nascere dentro di me, anche se magari non a tutte ero riuscita a dare una voce compiuta. Lo consiglio a tutti i miei ex studenti, ma anche ai miei alunni di terza più propensi alla riflessione, e soprattutto a tutti i genitori dei miei alunni!

Puoi trovare informazioni riguardanti questo libro anche su: